Loading

Campionato Regionale e Provinciale UISP di Corsa Campestre 2019 Colle di Val d'Elsa, Domenica 17 Febbraio 2019

ASD Le Ancelle con la collaborazione di/

organizza il

Campionato Provinciale e Regionale UISP di Corsa Campestre 2019

Colle di Val d’Elsa, Domenica 17 Febbraio 2019

La prova è valida per l’assegnazione, sia a livello Provinciale sia a livello Regionale, del Titolo di Società ed Individuale UISP di Corsa Campestre. LA MANIFESTAZIONE È VALEVOLE PER IL TROFEO GRAN FONDO UISP CHIANTI-BANCA

Categorie, circuiti e orari partenze

Gli atleti saranno suddivisi in base alle categorie di appartenenza, definite dal Regolamento Regionale UISP. L’orario di partenza è da considerarsi puramente indicativo e potrà essere modificato in base al numero di partenti ed ai partecipanti per categoria.

Ritrovo ore 8.00 presso il Palazzetto dello Sport, Località La Badia, Colle Val d’Elsa

Inizio gare previsto per le ore 9.30 (campo di gara nelle vicinanze)

Come arrivare

Il Palazzetto dello Sport di Colle Val d’Elsa è situato in Loc. La Badia, in prossimità dello Stadio Comunale, in via Liguria. È facilmente raggiungibile in auto da raccordo autostradale Firenze-Siena, uscita Colle Val d’Elsa Sud. Alla rotonda, prima uscita su Strada Provinciale Colligiana. Proseguire per 2 km fino alla seconda rotonda, prima uscita, il Palazzetto è ben visibile sulla destra. Di fronte al Palazzetto (a circa 50mt dalla partenza) è disponibile ampio parcheggio gratuito.

Servizi

Spogliatoi e docce sono disponibili all’interno del Palazzetto. Sarà possibile fruire di un deposito borse custodito; l’organizzazione non si assume nessuna responsabilità per eventuali danni o furti potessero occorrere.

–––

Ristoro

Per tutti gli atleti sarà allestito il servizio di ristoro all’interno del Palazzetto. Inoltre, sempre all’interno dello stesso Palazzetto sarà disponibile un servizio di bar, funzionante dalle 8.30 alle 13.00 circa.

–––

Servizio fotografico

Sarà realizzato un servizio fotografico a cura dello Studio Primo Piano di Colle Val d’Elsa. Le foto della manifestazione verranno rese disponibili sul sito dello Studio (www.primopianocolle.it) nei giorni successivi alla gara.

Iscrizioni e requisiti di partecipazione

La gara è riservata ai soli tesserati UISP dei settori Promozionale, Giovanile e Adulti purchè in regola con le vigenti disposizioni in merito a tesseramento e certificazione medico sportiva.

Il termine ultimo per presentare le iscrizioni è fissato entro giovedì 14 Febbraio, solo tramite fax al 0577 27 19 07 o per e-mail all’indirizzo podismo.siena@uisp.it

Per motivi organizzativi, la mattina della gara non verranno accettate ulteriori iscrizioni.

Le iscrizioni, riportanti l’elenco dei partecipanti ed il relativo numero di tessera UISP, dovranno essere presentate su carta intestata della società, firmata dal Presidente ed attestante l’idoneità degli atleti alla pratica agonistica.

La mattina della gara un dirigente accompagnatore ritirerà i pettorali relativi a ciascuna Società e verserà al contempo le relative quote di iscrizione.

Coloro che desiderassero iscriversi individualmente dovranno allegare, al momento della richiesta, copia della tessera assicurativa UISP 2019 ed il certificato medico sportivo per atletica leggera in corso di validità: in mancanza di ciò le iscrizioni non potranno essere accettate.

Informativa sulla Privacy

Ai sensi del Reg. UE 2016/679 s’informa che i dati personali raccolti saranno utilizzati soltanto per le finalità connesse all'evento sportivo nel completo rispetto dei principi di liceità e correttezza e delle disposizioni di legge. Titolare del trattamento è UISP Comitato di Siena. Con l’iscrizione alla gara il partecipante, sottoscrive l'informativa resa ai sensi degli articoli 13-14 del GDPR e autorizza l’organizzazione all’uso di immagini, fisse e/o in movimento, che lo ritraggono, a tempo indeterminato e senza limiti territoriali, per l’impiego promozionale e/o pubblicitario su ogni genere di supporto.

Premiazioni

È previsto un premio di partecipazione per tutti gli iscritti (comprese categorie giovanili e promozionali); agli iscritti delle categorie Adulti verrà consegnata come premio una bottiglia di vino biologico IGT dell’Azienda La Segolina (www.lasegolina.it). Sarà possibile ritirare il pacco gara immediatamente dopo l’arrivo dietro riconsegna del pettorale, presso il Palazzetto dello Sport.

Al termine delle gare, una volta compilate ed esposte le classifiche si procederà con le premiazioni del Campionato Regionale e, a seguire, del Campionato Provinciale.

Campionato Regionale

Premiazione per Società

Per aver diritto alla premiazione occorre avere minimo 5 atleti classificati. Si assegnano 20 punti a scalare con un punto dal 20° arrivato fino all’ultimo; le categorie Promozionali non partecipano al punteggio. La classifica per Società sarà ottenuta sommando i punti conseguiti dagli atleti di ciascun gruppo sportivo suddivisi nei vari Settori. Verranno premiate:

  • prime 3 Società classificate Settore Maschile Adulti
  • prime3 Società classificate Settore Femminile Adulti
  • prime 3 Società classificate Settore Maschile Giovanile
  • prime 3 Società classificate Settore Femminile Giovanile.

Le Società vincitrici saranno proclamate Campione Regionale Uisp di Corsa Campestre.

Premiazioni Individuali

Ai primi di ogni categoria verrà assegnata la maglia di Campione Regionale Uisp. Medaglia ai primi 3 classificati per ciascuna categoria.

Coppa UISP “Le Ancelle” per Società Giovanili

Per aver diritto alla premiazione occorre avere minimo 5 atleti classificati. Verranno assegnati 2 punti a tutti gli arrivati dei Settori Giovanile e Promozionale; la classifica verrà stilata sommando gli arrivati di tutte le categorie Giovanili e Promozionali. Verranno premiate le prime 3 Società

Campionato Provinciale

Premiazione per Società

Per aver diritto alla premiazione occorre avere minimo 5 atleti classificati. Si assegnano 20 punti a scalare con un punto dal 20° arrivato fino all’ultimo. La classifica per Società sarà ottenuta sommando i punti conseguiti di tutti gli atleti di ciascun gruppo sportivo (comprese categorie Promozionali e partecipanti alla passeggiata ludico-motoria). Verranno premiate le prime 5 Società classificate. La Società vincitrice verrà proclamata Campione Provinciale Uisp di Corsa Campestre.

Premiazioni Individuali

Ai primi di ogni categoria verrà assegnata la maglia di Campione Provinciale Uisp. Medaglia ai primi 3 classificati per ciascuna categoria. Per il Settore Promozionale non verranno effettuate premiazioni individuali di categoria: tutti gli atleti riceveranno identico premio di partecipazione.

–––

Reclami

Eventuali reclami in merito al regolare svolgimento della gara o delle classifiche dovranno pervenire, in forma scritta, accompagnati dalla tassa di €25 entro 15 minuti dall’affissione dell’ordine di arrivo. La tassa di reclamo verrà restituita in caso di positivo accoglimento.

L’organizzazione declina ogni e qualsiasi responsabilità per eventuali danni o incidenti che potessero accadere a concorrenti, terze persone o cose prima, durante e dopo lo svolgimento della manifestazione.

Passaggiata ludico-motoria

partenza da via Piemonte alle 9.30

1/ via dei Cipressi, un insolito scorcio della città storica

2/ il Ponte di Spugna sul fiume Elsa Noi lo attraverseremo soltanto, ma da qui parte il Sentierelsa, un percorso storico-naturalistico che costeggia il fiume per un paio di chilometri e termina al ponte di San Marziale.

3/ via delle Casette Prima tappa di Colle Contemporanea con il complesso residenziale dell'architetto Jean Nouvel e il paesaggista Gilles Clément che con le sue terrazze-giardino sperimenta l'integrazione tra architettura e paesaggio. Questo progetto fa parte del piano urbanistico di riqualificazione urbanistica e architettonica, in chiave contemporanea che l'architetto francese realizzo nel 1997, ma che non è mai stato completato.

4/ piazza Arnolfo e la vecchia stazione ferroviaria Cuore di Colle Bassa, l’antico Pian dei canali, così chiamato per la presenza delle ‘gore’, i canali che portavano l’acqua dell’Elsa a Colle e che per 900 anni hanno fornito la forza motrice a tutte le attività artigianali e industriali della città. L'attuale sistemazione della piazza è un'installazione permenente dell'artista Daniel Buren intitolata "Concave/Convexe: deux places en une avec fontaine" Per l'artista le strisce bianche e nere, ricorrenti in molte sue opere (un intervento simile è nel cortile del Palais Royal a Parigi), sono strumenti visivi per definire lo spazio.

La nostra mascotte ancellina nel cortile del Palais Royal a Parigi: sembra quasi di giocare in piazza a Colle!

5/ via Garibaldi già l'Arringo (la strada che da il nome alla Corsa pe' l'Arringo che si terrà 17 Maggio prossimo) Il nome deriverebbe dal fatto che qui nel Duecento si svolgevano le adunanze pubbliche. La via termina nei Quattro Cantoni, un complesso architettonico costruito intorno alla metà del ‘500 composto da quattro palazzi contrapposti a formare un crocevia in prossimità della porta Guelfa. Un importante progetto commissionato da una committenza composta da più famiglie che assunse un ruolo di punto chiave del tessuto urbano e intorno al quale si costruiscono i palazzi appartenenti alle nobili famiglie colligiane.

6/ galleria di accesso al sistema di risalita urbano Per chi non se la sente di affrontare la lunga salita al Baluardo è possibile prendere l'ascensore pubblico realizzato nel 2006 da Nouvel. All'interno del tunnel è possibile vedere l'opera "Red girl" dell'artista contemporanea Kiki Smith. Quest'opera fa parte dell’installazione intitolata Color Still che l'artista ha realizzato nel 2011 per Umoca (Under Museum of Contemporary Art) a Colle di Val d’Elsa, progetto curato dall’artista cinese Cai Guo-Qiang. Tre bambine sedute che indossano abiti con le tinte dei colori primari, rosso, giallo e blu, circondate da lampade/ampolle di cristallo, bolle sospese in aria, che racchiudono i loro desideri, sogni, speranze, visioni. Attualmente le tre opere sono state ricollocate e le altre due animano gli spazi della Rocca di Montestaffoli a San Gimignano (Yellow Girl) e della Fortezza Medicea a Poggibonsi (Blue Girl).

7/ via Meoni e la Costa Stiamo percorrendo l'unico collegamento che fino a poco tempo fa univa il Piano con il Castello. Il camminamento con selciato in cotto rasenta la cinta muraria quattrocentesca, tra orti e spazi verdi a terrazzamento e sale ripido fino al Baluardo. In prossimità del bivio troviamo la Torre del Livini, ricostruita in stile a seguito di un bombardamento durante la seconda guerra mondiale e a fianco la dimora dove visse Vittorio Meoni, noto politico ed artista colligiano di inizi ‘900.

8/ Il Baluardo Affacciato in posizione dominante sulla vallata del Piano, c’è il grande belvedere sulla sommità del Baluardo, il Bastione costruito alla fine XV secolo dopo l’assedio subìto dalla città nel 1479. Da qui in poi inizia la parte di città denominata il Castello. Qui si trovava la Porta al Canto, antico accesso al Castello, che fu demolita nel 1876 dalla famiglia savoiarda dei Masson per costruire il proprio palazzo. Una posizione strategica dalla quale poter controllare i lavori delle ferriere di proprietà, nel Piano. Costruito su disegno di Antonio Salvetti, dal 1941 è sede dell’Istituto “Ancelle del Sacro Cuore” Santa Caterina Volpicelli, nonché della scuola omonima. Basta alzare ancora un po’ gli occhi per apprezzare l’imponente Torre di Arnolfo, monumento simbolo della città, le cui forme, con quelle del campanile del Duomo, caratterizzano lo skyline della città. È una casa-torre, una tipologia edilizia con funzione militare sviluppatasi nel periodo feudale che nel tempo si è evoluta in dimora signorile. La tradizione la descrive come la casa natale del grande artista Arnolfo di Cambio, cittadino illustre, noto per aver progettato la Cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze.

9/ Il fontanello che sorride Salendo su via del Castello poco dopo il Teatro dei Varii, sulla sinistra c'è un vicolo che scende. Qui un antico fontanello vi regalerà il suo sorriso.

10/ Duomo Siamo ora in Piazza Duomo, sotto lo sguardo benevolo del campanile, uno dei simboli della città. Il complesso architettonico del Duomo sorge sulle macerie di un’antica Pieve. La costruzione ebbe inizio nel 1603 su progetto di Fausto Bugliesi da Montepulciano e venne terminata nel 1619. Al suo interno è conservato il Sacro Chiodo, che secondo la tradizione servì a trafiggere il piede sinistro di Cristo sulla Croce. Dono papale ad un vescovo francese affinché lo portasse in patria, arrivò a Colle nel IX secolo. Qui si interruppe il lunghissimo viaggio iniziato molto tempo prima, nel 326, dalla Palestina in Italia per mani di Sant’Elena, madre dell’Imperatore Costantino.

11/ via delle Volte Ultima tappa dopo il giro di boa. Attraversiamo la suggestiva via delle Volte, una strada coperta davvero unica. Un tunnel lungo circa 110 metri affascinante e misterioso, che la tradizione vuole teatro della uccisione di “Sapia” da parte dei sicari senesi, fatto conseguente alla sconfitta del Salvani nel 1269. Finito il tunnel giriamo a sinistra e torniamo in dietro.

12/ via delle Romite Non si può non percorrere via delle Romite chiusa da ambo i lati dai resti delle mura di cinta risalenti ai XI-XIII secoli. Da qui si diparte un curioso sistema fatto di ripide scale e brevi voltini che collegano tre diversi livelli stradali che corrono parallelamente. La via prende il nome dal monastero delle Romite, le monache di Santa Caterina delle Ruote, situato nella parte centrale della via. Il convento fu soppresso dalle riforme leopoldine e ne rimangono poche tracce e la chiesa sconsacrata. L’ospizio era anche detto “dei gettatelli”, a causa della presenza di una ruota che accoglieva i neonati abbandonati.

13/ via del Muro Lungo Scendiamo ancora un poco per percorrere via del Muro Lungo e godere ancora del panorama su Colle Bassa.

14/ via di Spugna - Filiale della Banca Monte dei Paschi di Siena Ultima tappa di questa passeggiata è uno dei più originali e controversi interventi architettonici dell’architettura Italiana del 900. Il progettista è l'architetto Giovanni Michelucci, autore della Stazione di Santa Maria Novella a Firenze, esempio straordinario di architettura razionalista, e della Chiesa dell'Autostrada del Sole. La Filiale di Colle di Val d'Elsa farà molto parlare di se sia a livello locale (i colligiani non la amano un granché!) che nazionale e internazionale. Costruita nel 1983 in luogo dell’antico lanificio Susini realizzato da Antonio Salvetti nel 1920 si pone in antitesi con il contesto: come un macigno nero estratto dal sottosuolo, il caveau della banca si solleva fuori terra e sostenuto dalle strutture metalliche rosse, genera sotto di esso una piazza, uno spazio coperto di relazione con il tessuto urbano e di vita della città.

Vuoi trascorrere un “dopo corsa” con i tuoi amici?

È possibile prenotare il pranzo ad un prezzo convenzionato. Qui sotto trovi l’elenco dei locali vicini al Palazzetto dello Sport che aderiscono all’iniziativa e il menù che propongono. Chiama e prenota!

Locali e menù convenzionati

Ristorante Pizzeria IL CASATO in via Piemonte, 19 - Colle di Val d’Elsa. Per prenotare: info@ilcasatoristorante.it, oppure tel 0577 921106

Il Casato offre uno sconto del 10% su tutto il menù

Credits:

Created with images by 680451 - "italy tuscany colle di val d'elsa" • Jenny Hill - "Runner in Stainburn Forest" • AxxLC - "winner gold profit"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a copyright violation, please follow the DMCA section in the Terms of Use.