Loading

Ecosistema letterario.Short. Storie di lettori e scrittori per sempre

LABORATORIO DI LETTURA E SCRITTURA

SPAZIO DEL DESIDERIO, ORIZZONTE DI SENSO
  • Metodo di didattica dell’italiano che delinea "la strada per trasformare i principi pedagogici delle Indicazioni nazionali in una pratica quotidiana di insegnamento" (Poletti,2017).
  • Bottega artigianale nella quale gli apprendisti scrittori e lettori imparano e sperimentano tecniche di scrittura e lettura, affiancati dal maestro che utilizza la sua esperienza (expertise) per fornire strategie ed occasioni di crescita.
  • Network pedagogico letterario

FINE ULTIMO

PROMUOVERE

#LIFELONG READERS

Lettori per sempre, abituati a ricavare reading zone lungo l'intero arco della loro vita, buongustai della lettura e delle storie per cercare risposte a domande di senso.

#LIFELONG WRITERS

Scrittori per sempre, abituati ad utilizzare la scrittura come strumento di espressione di sè, delle proprie idee e dei propri pensieri, esperti nell'osservazione dentro e fuori di sè, sostenitori del potere della scrittura per stabilire relazioni positive e costruttive.

LE ORIGINI, L'EVOLUZIONE, IL MADE IN ITALY

Il Writing&Reading workshop nasce in ambiente accademico (Columbia University) negli Anni '70 con la rivoluzione copernicana di D. Murray e D. Graves: children want to write! Prosegue con il Teachers College Reading and Writing Project di Lucy Calkins della Columbia University .

Tra le pioniere Nancie Atwell, vincitrice del Global Teachers Prize nel 2015, fondatrice del Center for Teaching and Learning (CTL, Maine), dove attualmente insegna. Il suo libro In the middle è un testo sacro di questo metodo.

La via italiana al writing&reading workshop

Jenny Poletti Riz, insegnante appassionata, ricercatrice instancabile, writing&reading addict ha introdotto e sperimentato per prima in Italia il Writing and reading worskshop della Columbia University. Il suo manuale Scrittori si diventa è il racconto di un approccio antidogmatico all'insegnamento dell'italiano, finalmente liberato dal peso delle prove standardizzate e delle esercitazioni scolastiche (tema in classe), è la storia della strada trovata per dare una vera voce agli studenti.

Scrittori si diventa

PROCESSO

  • Nella scrittura: itinerario personale di avvicinamento al pezzo finito, al capolavoro di cui ciascun alunno può essere autore. Il processo di scrittura è composto da fasi definite (prescrittura, stesura bozza, revisione, editing, pubblicazione), ma è anche estremamente flessibile perchè ogni alunno segue i propri tempi.
  • Nella lettura: percorso personale di costruzione di senso e significato in relazione al testo letto.
Insegnare la scrittura come processo, non come prodotto (D. Murray).
Lettura in progress
Bozze di apprendisti scrittori

PRACTICE

Gli studenti scrivono e leggono in classe (apprendimento situato ed esperienziale)

WRITING EXPERIENCE

  • L'apprendimento della scrittura avviene nello dello spazio della scoperta attraverso l'abitudine a sostare nelle domande (live the questions), pratica quotidiana dello stupore, celebrazione dei successi e condivisione dell'emozione del prodotto finito. Dimensione affettiva ed emotiva.

READING EXPERIENCE

  • Nel laboratorio la lettura è esperienza sensoriale, pratica immersiva che coinvolge mente e corpo.
Reading experience

COMUNITA'

Comunità di lettori e scrittori che insieme si immergono nella letteratura, impiegano regolarmente tempo per scrittura e lettura, si danno feedback, scoprono e sperimentano tecniche, si sostengono, si confrontano, compiono scelte e trovano piacere in ciò che leggono e scrivono. (J. Poletti)

Comunità di pratiche narrative (Jedlowski) attraverso dibattiti, conversazioni, presentazioni di libri, ricerca di significati.

Contesto emotivo e sociale basato sul dialogo e sull'ascolto, luogo di promozione del benessere della persona e del piacere di apprendere ((P. Meirieu) dello studente

ROUTINE

Il laboratorio di scrittura è un ambiente deliberatamente prevedibile in cui l'imprevedibile può accadere (L. Calkins)

La procedura si trasforma in routine, la struttura regolare e prevedibile delle sessioni di lavoro conduce a una COMFORT ZONE in cui l'alunno si sente al sicuro, libero di compiere le proprie scelte e di esprimere le proprie idee senza timore di essere per quelle giudicato

sessione di laboratorio

  • minilesson: strategie e tecniche di scrittura illustrate attraverso l'uso di testi modello. Demonstration zone: l'insegnante mostra agli alunni come applicare le tecniche. Show don't tell.
  • scrittura individuale: gli apprendisti scrittori lavorano ciascuno secondo il proprio processo e in base al proprio ritmo. Il docente fornisce consulenze attraverso colloqui individuali, gli alunni a coppie si scambiano consulenze nello spazio dedicato.
  • share time: al termine dell'attività di scrittura l'intera comunità si riunisce per condividere storie e strategie
  • celebration time. Per motivare e coinvolgere gli alunni è importante prevedere dei momenti "celebrativi", al termine delle unità di genere oppure in corrispondenza di eventi particolari (es. Halloween)

Nelle pratica laboratoriale quotidiana si genera la consuetudine con i libri e con la scrittura

TEMPO

TIME

Tempo regolare per scrivere e leggere in classe.

Tempo flessibile in base al ritmo di ciascuno

Ogni settimana due sessioni da 30 minuti di scrittura autonoma, due sessioni di 30 minuti di lettura individuale

Anse di lentezza (S.B. Picherle)

SCELTA

CHOOISING CHOICE

Nel laboratorio gli apprendisti lettori e scrittori possono scegliere cosa leggere e di cosa scrivere, prendendo le loro decisioni in maniera autonoma con l'aiuto dell'insegnante che offre consigli, strategie ed occasioni per sperimentare generi diversi. Questo approccio favorisce lo sviluppo di autonomia e responsabilità che sono le due dimensioni fondamentali della competenza.

Inoltre, la scelta genera coinvolgimento che innesca apprendimento ed educa alla cittadinanza consapevole che a sua volta determina partecipazione civica.

Infine, attraverso l'esercizio della scelta, gli studenti sviluppano lo spirito d'iniziativa, competenza chiave del XXI secolo.

Workshop is that one rare place where students get to do the doing (R. Fletcher)

VALUTAZIONE

Le nostre risposte e valutazioni dovrebbero nutrire (T. Romano)
  • La valutazione nell'ecosistema del laboratorio è formativa e riflessiva, accompagna l'apprendimento, è orientante e motivante.
  • L’insegnante esprime giudizi (NON voti) su prodotti e processi attraverso rubric e checklist condivise con i ragazzi.
  • Reflective zone, momento definito e strutturato in cui ogni alunno riflette sul proprio processo di scrittura e lettura, a partire da domande guida fornite dall'insegnante. Biografie di testi e autobiografie cognitive (C. Petracca)
  • L'autovalutazione, attraverso colloqui individuali e questionari, è parte integrante del sistema di assesment . Essa promuove e sviluppa la competenza imparare ad imparare
Checklist racconto autobiografico

VOCE

Nel laboratorio gli alunni sono incentivati sin dall'inizio a scrivere di loro stessi e di ciò che per loro è importante, a cercare nei libri che leggono connessioni con le loro vite in modo da favorire il coinvolgimento emotivo nella lettura e l’esperienza immersiva. Imparare ad esprimere la propria vera voce vuol dire acquisire una visione democratica della vita, riconoscendo e valorizzando una pluralità di idee e punti di vista, anche diversi dal nostro (pensiero etnografico).

Nel laboratorio avete l'opportunità di far entrare la vostra vita a scuola e di trasferirla con le parole su una pagina (L. Calkins)

FEEDBACK

Il cuore del laboratorio sono le consulenze individuali, a gruppi, con il docente, tra pari. Attraverso il confronto e lo scambio di complimenti, suggerimenti, e perplessità si rafforza il senso di appartenenza alla comunità e ogni alunno matura la consapevolezza dei propri limiti e dei propri punti di forza grazie alle "risposte" che ottiene dai docenti e dai compagni.

Il feedback accompagna l'intero percorso di scrittura per permettere all'apprendista scrittore di intervenire subito sul proprio testo per migliorarlo.

L'insegnante, durante le consulenze individuali, fornisce agli alunni un feedback costante, in cui le strategie pratiche e i suggerimenti tecnici passano attraverso la relazione, la vicinanza anche fisica con l'apprendista scrittore.

Poster consulenze

INCLUSIONE

Il laboratorio valorizza la diversità come fonte di ricchezza, incentiva la personalizzazione del percorso di scrittura e lettura, rispetta i tempi di ciascuno, garantisce una pluralità di opportunità di apprendimento (Universal design for learning) e di prospettive

Annotazione sulla lettura di Chiara, alunna certificata

SERENDIPITY

Il mood del laboratorio è quello della serenità e della fiducia. Il clima è coinvolgente, l'atmosfera è "magica" perchè scrivere storie e leggere racconti è l'incantesimo di vivere mille vite. Nello spazio sicuro e rassicurante del workshop "la mente degli alunni brilla e il sapere si offre al piacere di imparare" (Meirieu).

Comfort zone che che diventa zona di sviluppo prossimale, libera spazio per la creatività e il coraggio di rischiare e sperimentare.

Nella dimensione laboratoriale l'errore è opportunità, le fragilità di ciascuno sono nutrimento, non vergogna (D'Avenia)

La nostra vita è un'opera d'arte. Per viverla dobbiamo scegliere degli obiettivi per oltre la nostra portata (Z. Bauman)

IL TACCUINO DELLO SCRITTORE E DEL LETTORE

La scrittura deriva dall'abitudine a prestare attenzione (D. Murray)

E' il pennello del pittore, lo scalpello dello scultore, il timone del marinaio, la bussola dell’esploratore, è un luogo in cui ogni scrittore semina idee di scrittura, stabilisce connessioni tra scrittura e vita, annota riflessioni sul mondo che accade intorno.

Non è un diario, non è una raccolta di appunti, non è un quaderno scolastico

Strumento di supporto e accompagnamento nell'intero processo di scrittura (es prescrittura: mappe e liste di eventi, diamante)

Biosfera per riflettere su noi stessi come lettori e scrittori

Use your notebook to breath in the world around you (R. Fletcher)
Cuore della scrittura

INSEGNANTE/COACH

Non possiamo dire ai ragazzi come scrivere:dobbiamo mostrare loro cosa fanno gli scrittori (P. Kittle)
  • Scrittore insieme ai suoi alunni, si mostra nell'atto dello scrivere
  • lettore esperto ed assiduo, appassionato di generi ed autori diversi, profondo conoscitore di letteratura per l’infanzia e YA
  • consulente esperto di scrittura e lettura, offre strategie e suggerimenti pratici ed immediati
  • architetto di reading&writing design
  • catalizzatore di occasioni ed opportunità,
  • considera i suoi ragazzi soggetti da ascoltare, consapevole della dignità delle storie di ciascuno
  • generatore di attese ed aspettative per motivare alla resistenza, alla perseveranza, alla fatica, al coraggio, alla determinazione
Ritratto di una prof. che sa ascoltare

CONNESSIONI

NETWORKING LETTERARIO

To become fluent writers and readers students need: real writing, for real reason, for real audience + reading that engages, interests and challenges. ( L. Rief)

A più livelli e in più direzioni. Tra alunno e docente nelle consulenze individuali. Dell'alunno con il mondo esterno per contribuire a migliorarlo, interpretarlo e raccontarlo. Dell'alunno con le storie per promuovere affinità elettive e domande sulla propria vita. Tra alunni per garantire la sopravvivenza della comunità. Della scrittura e lettura con la vita.

Intrecci tra lettura e scrittura

  • Leggere con gli occhi dello scrittore
  • Scrivere di ciò che si legge
  • Scambio osmotico di idee e suggestioni attraverso l'uso sistematico di mentor text

.

Slow reading collettivo Rinomato catalogo
Annotazione su Berlin

MENTOR TEXT

La lezione dei maestri
Se ho visto più lontano di altri è perchè sono salito sulle spalle dei giganti (I. Newton)

I testi modello sono un elemento portante del laboratorio perchè incentivano gli studenti a esplorare e sperimentare nuove possibilità di scrittura, perchè supportano l'alunno nell'intero processo di scrittura offrendo idee per storie, esempi di tecniche letterarie e modelli di strutture narrative.

albi illustrati

Nel laboratorio si utilizzano spesso gli albi illustrati come testi modello perchè trasmettono significati e messaggi importanti in modo più immediato grazie all'uso delle immagini. Occorre sceglierli con cura, valutando la qualità delle illustrazioni e la presenza di "big message"e "strong theme" a partire dai quali innescare la riflessione collettiva o individuale.

l'estate di garmann

Albo illustrato
  • incontri "immersivi" con gli autori
  • lettura collettiva di un romanzo da utilizzare costantemente come modello per le minilesson di scrittura. Brani selezionati in relazione alla tecnica da illustrare.
Mentor "racconto efficace"

lo studio dei classici

Il problema non è trasmettere, ma appropriarsi (P. Quignard)
  • Chi è Dante? Affrontare un classico attraverso la logica della scoperta

LA COMMUNITY.

Fenomeno virale.

Dalla sperimentazione all'universalita'

Comunità di insegnanti un pò folli ed affamati che condividono tra loro esperienze, progetti didattici e idee visionarie. Si ritrovano quotidianamente nello spazio virtuale della social community per fare esperienza di co-teaching e di ricerca sperimentale. Guidati da Jenny Poletti, che ha creduto nel potere della contaminazione e nella sostenibilità del metodo, gli insegnanti rivoluzionari diffondono il laboratorio di scrittura e lettura nelle scuole di mezza italia.

gruppo facebook: iTALIAN WRITING TEACHERS

  • 1478 iscritti, 400 in lista attesa

gRUPPI TELEGRAM

  • Slim version: il gruppo ristretto, le Bibliofile orsennate, Jenny, Daniela, Elisa....ore di conversazioni audio, kilometri di parole. Un taccuino virtuale in cui ognuna di noi condivide le proprie esperienze in una dimensione di reflective practice permanente. Non solo libri e scrittura, ma anche shopping viaggi e vita....
  • medium size: due gruppi tematici di insegnanti selezionati che sperimentano il metodo nelle loro classi. Raccontami di un libro perfetto e Writing and reading workshop. 38 membri. Un flusso costante di idee, sperimentazioni, progetti. Una comunità d'insegnamento che sperimenta umilmente, gioiosamente e senza arroganza. Un gruppo di ricerca che persegue come fine ultimo la definizione di una società migliore, attraverso l'educazione all'apprendimento permanente e all'esercizio della democrazia.
...per trasformare la noia del vivere nella gioia del pensare (Bachelard)

La mappa del contagio

Circa una trentina di scuole sono coinvolte nella sperimentazione del metodo, nella pratica di un singolo docente pioniere oppure nella applicazione a livello dipartimentale.

I BLOG DELLE TEACHERS

Alcune teachers raccolgono le esperienze didattiche nei loro blog, attraverso i quali la conoscenza del metodo si diffonde sul web.

creativita' e senso di appartenenza, visione di scuola inclusiva, aperta e innovativa.

If we teach today’s students as we taught yesterday’s we rob them of tomorrow (J. Dewey)

gRAZIE PER L'ATTENZIONE

Elisa Turrini

Nota: le immagini utilizzate sono libere da copyright con licenza Creative Commons CC0 oppure regolarmente provviste di licenza. Alcune sono di proprietà dell'autrice.

Created By
Elisa Turrini
Appreciate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.