Cembra Vino, paesaggi, montagne

Cembra è la valle creata dai vulcani e poi scavata dal ghiaccio e dall'acqua e, da oltre duemila anni, pure dall'uomo.

Cembra è la valle del porfido, "oro rosso" più pregiato al mondo, fonte di grande benessere negli anni del boom economico italiano e successivi.

Cembra è il luogo del Trentino con la testimonianza più organizzata e rara di una vitivinicoltura di montagna, tra i 300 e 900 metri di altitudine, idealmente orientata da nord-est a sud-ovest, dalla Marmolada verso il Brenta, su 700 ettari di terrazze strappate al porfido, potenzialmente grande nella qualità dei prodotti, ma ancora sotto-zona di un sistema provinciale fondato su volumi, politica, muscoli e standardizzazioni ormai non più vincenti.

Dove si trova la Valle di Cembra?

Nella regione Trentino, Cembra è un piccolo luogo sulla mappa del nostro nord, una valle testimone delle prime tracce Etrusche di allevamento della vite in Trentino e dei traffici di passaggio commerciali e culturali tra il nord germanico e l'area trentina e del Lago di Garda.

Castello di Piazzo di Segonzano
Acquerello di Albrecht Dürer che ritrae il Castello di Segonzano nel 1494 - Foto: Cembrani DOC - cembranidoc.it

Cembra è vino di montagna, quella cosa - unica e migliore - che da eccellenza a pianure fondovalli fossi e collinette, che grazie a lei possono risplendere.

Cembra è viticoltura estrema sulle ripide terrazze ricavate sul porfido e il calcare della zona, sostenute da 708 km. di poderosi muri a secco in porfido rosso e grigio, punteggiate da piccole baite dell'alta campagna.

Qui si allevano viti principalmente di Müller Thurgau, Schiava e Pinot Nero, oltre a Pinot Grigio, Gewürztraminer, Riesling, Chardonnay e Lagarino Bianco, dai quali si ricavano vini fermi e spumanti metodo classico.

Cembra è la dichiarazione di un'identità forte ma timida, molto timida, ché l'essere schivo del vignaiolo di montagna stride con la necessità di urlare un po' e ogni tanto, per farsi notare, per portare reddito, per sviluppare e poi consolidare un'agricoltura ad alto valore aggiunto, per trattenere turisti da ogni dove, per un futuro che su queste premesse non può essere certo di secondo piano.

Vigneti tra Giovo e il Monte Corona

Cembra non è solo una valle ma un piccolo paradiso di vino cibo e natura

Cembra è cibo autentico di montagna, in concentrazione e qualità elevata, prodotto e trasformato qui, perfetto complemento di un ecosistema agroalimentare ed eno-turistico di prima scelta, che non costringerebbe a fare altra strada verso nord, nel confinante Sudtirolo, per soddisfarti e riempirti di emozione.

Cembra è un micro-parco divertimenti per chi ama natura e ambiente ancora abbastanza integro, insieme a tutte le attività all'aria aperta che solitamente troviamo in tante aree alpine dopate dalle grandi correnti turistiche.

L'Avisio, il fiume che ha modellato la Valle di Cembra
Piramidi di Segonzano

Cembra è il nome.

Cembra è luogo con il genio perfetto per ottimi vini: bianchi, rossi, rosati, spumanti, mossi, passiti e persino grandi distillati come le grappe.

Cembra è il marchio che voglio riconoscere sull'etichetta, cru come Vigna delle Forche (ad esempio, il vigneto più alto della valle, 872 metri s.l.m.) voglio scoprire, e ispirati da questa impostazione tutto il resto dei vostri ottimi vini voglio ricordare. In blend di vitigni bianchi che vi lascino esprimere le caratteristiche che le varie altitudini della valle garantiscono in modi differenti, annata per annata, luogo per luogo. In rossi di grande beva come la Schiava (in passato sostituita dal Müller Thurgau, ma ora di grande successo in Sudtirolo) oppure di grande eleganza e identità come il Pinot Nero, che qui in montagna si esprime magnificamente.

Cembra non è solamente una sotto-zona, Cembra è una di quelle poche zone di montagna in Trentino che fungeranno da attrattiva per chi cerca qualità del vino e del cibo, quindi quel turismo di qualità che in tanti bramano avere.

"Cembrani DOC"

“Il Consorzio Cembrani D.O.C. pone le proprie basi sul principio dell’unire le forze per uno sviluppo territoriale, culturale e commerciale della Valle di Cembra”

Al territorio della Valle di Cembra e ai suoi 708 km di muretti a secco i produttori di Cembrani DOC hanno dedicato due vini:

708 km Bianco Cembrani

DENOMINAZIONE: IGT Vigneti delle Dolomiti

UVE: Müller Thurgau (60%) e Riesling (40%)

VIGNETO DI PROVENIENZA: Le uve raccolte per la produzione di questo blend fanno parte di più vigneti di proprietà dei consorziati dei Cembrani DOC. Ogni azienda ha selezionato una zona particolare, ne ha vinificato le uve e conferito il vino al Consorzio per la creazione di un blend eccezionale, di quanto di meglio si possa produrre. Questi vini sono l’espressione dei vitigni storici del territorio uniti a quelli che rappresentano il futuro viticolo della Valle di Cembra. I vigneti hanno un’esposizione sud/est e si trovano tra i 550 m/slm e i 780 m/slm nei comuni di Cembra e Giovo: Müller Thurgau: Ronchi, Rive, Valfraja, Maso Roncador, Campi Longhi Riesling: Cosèla, Saosent, Fontana

ALLEVAMENTO: a pergola trentina per il Müller Thurgau, a guyot per il Riesling

708 km Rosso Cembrani

DENOMINAZIONE: IGT Vigneti delle Dolomiti

UVE: Schiava (60%) e Lagrein (40%)

VIGNETO DI PROVENIENZA: Le uve raccolte per la produzione di questo blend fanno parte di più vigneti di proprietà dei consorziati dei Cembrani DOC. Ogni azienda ha selezionato una zona particolare, ne ha vinificato le uve e conferito il vino al Consorzio per la creazione di un blend eccezionale, di quanto di meglio si possa produrre. Questi vini sono l’espressione dei vitigni storici del territorio uniti a quelli che rappresentano il futuro viticolo della Valle di Cembra. I vigneti hanno un’esposizione sud/est e si trovano tra i 300 m/slm e i 550 m/slm nei comuni di Cembra e Giovo: Schiava: Vach, Còr, Valvalè, Rauti Lagrein: Vach, Maurenti, Valvalè; Rauti

ALLEVAMENTO: a pergola trentina

E i Cembrani DOC hanno realizzato anche il wine shop online dove poter acquistare i loro prodotti:

Questo report è il frutto di un invito da parte di persone garbate, appassionate e molto professionali, in particolare Mara Lona e Mattia Clementi, rappresentanti il Comitato Mostra Valle di Cembra, che mi hanno voluto - con altri colleghi - a una manifestazione che si è ripetuta per la 30.a edizione, la Rassegna Internazionale Müller Thurgau, e al combinato concorso enologico, il XIV Concorso Internazionale Müller Thurgau.

I vini finalisti e protagonisti della degustazione principale del XIV Concorso Internazionale Müller Thurgau
Le quattro medaglie d'oro del XIV Concorso Internazionale Müller Thurgau

Gran finale: un'esperienza di volo sulla Valle di Cembra

L'elicottero di Elicampiglio

Il video:

________________________________________

Devo un ringraziamento particolare a Mara Lona, Mattia Clementi e a tutti i produttori di Cembrani DOC, per la loro cordiale e non dimenticabile ospitalità e cortesia.

Arrivederci a presto!

________________________________________

© 2017 Giampiero Nadali

aristide.biz

Tutti i testi e le fotografie sono di Giampiero Nadali (salvo diversamente indicato)

________________________________________

Created By
Giampiero Nadali
Appreciate

Credits:

© 2017 Giampiero Nadali

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.