Ti racconto un'emozione Progetto interdisciplinare.classe 2d. scuola media ferraris. as. 2016/17

ILPROGETTO

Si tratta di un percorso che prevede un problema autentico da risolvere, coinvolge tutta la classe, si basa sulla metodologia del Project based learning, conduce alla realizzazione concreta di un prodotto finale che risolve il problema di partenza.

All life is problem solving (K. Popper)

IL METODO

Pbl Project based learning. Didattica laboratoriale basata su:

  • apprendimento per scoperta
  • problem solving
  • spirito d'iniziativa
  • creatività
  • pensiero critico
  • menti incrementali (disposte a pensare...)

La metodologia in breve http://www.lepidascuola.org/chi-siamo/

Il tema, problema: educare ai sentimenti

IL CONTESTO

Il punto di partenza è l’analfabetismo emotivo delle generazioni più giovani che si traduce in un’incapacità di nominare, riconoscere, comunicare le emozioni. I ragazzi, piccoli e grandi, non sono abituati a riflettere su di sè, a guardarsi dentro per capire prima di tutto se stessi e poi, di conseguenza, gli altri.

Questo percorso si pone come obiettivo l’alfabetizzazione sentimentale, perchè basata sui sentimenti, dei bambini di oggi che saranno uomini e donne di domani

Il mondo che verrà dipenderà anche dalla capacità delle persone di interagire in maniera equilibrata sulla base degli ideali di solidarietà e condivisione. Per questo l’educazione ad un uso “consapevole” delle emozioni è imprescindibile.

IL TEMA_PROBLEMA

Promuovere l’educazione ai sentimenti negli studenti di una classe terza della scuola primaria. (UTENTI)

  • Nominare le emozioni
  • Riconoscere le emozioni in base a come si manifestano fisicamente e nella testa
  • Gestire le emozioni con gli altri e con me stesso
  • Promuovere relazioni basate sull'ascolto e sulla mediazione dei conflitti: dimmi cosa provi, ti ascolterò!

A voi spetta il compito di trovare un prodotto o un servizio che possa soddisfare questa esigenza e risolvere questo problema. Saremo ingegneri che progettano e muratori che costruiscono. Saremo pensatori di idee e artigiani di conoscenza. Teste pensanti e mani in pasta.

DRIVING QUESTIONS (domande guida)

  • Come possiamo insegnare ai bimbi cosa sono le emozioni, come si manifestano. come si comunicano e come si possono gestire?
  • Quale linguaggio possiamo utilizzare per parlare di sentimenti ed mozioni con dei bambini? Visivo, sonoro, verbale?
  • A 8 anni come si comunicano le emozioni ai propri coetanei o ai grandi?
  • Cosa sanno i bimbi di terza elementare sulle emozioni
  • Come possiamo aiutarli a conoscere, riconoscere, gestire e comunicare a noi stessi e agli altri le nostre emozioni?
  • Perchè i bambini fanno fatica a capire/ esprimere le loro emozioni?
  • Quali strumenti (corti, albi illustrati, etc) possono essere utili per educarli ai sentimenti?
  • Cosa abbiamo fatto noi, in classe, per imparare il linguaggio delle emozioni? Come possiamo adattare il percorso che abbiamo fatto noi, alunni di seconda media, a bambini di scuola elementare?

UTENTI

Alunni di una classe terza elementare. Scuola Palestrina. Maestra Concetta Pitrelli.

LE TAPPE DEL PERCORSO

ideazione: Definiamo l'idea e le caratteristiche del prodotto

  • Quale prodotto realizzeremo per risolvere il nostro problema?
  • Chi sono gli utenti?
  • Quali bisogni ha l'utente?
  • Quali caratteristiche deve avere il prodotto per soddisfare quei bisogni di quegli utenti?
Mappa Split tree

.

PIANIFICAZIONE: STUDIO DI FATTIBILITA'

Studio di fattibilità

In questa fase cerchiamo di capire se il progetto è fattibile. Facciamo un elenco delle attività che servono per realizzarlo e per ogni attività definiamo risorse umane, risorse materiali, apprendimenti e tempi di realizzazione

IMPORTANTE: DOCUMENTO "CIO' CHE CI SERVE SAPERE"

ESECUZIONE: MANI IN PASTA

In questa fase del percorso realizzeremo concretamente il prodotto. Partiremo dal nostro progetto, dall'ideazione e dalla pianificazione, ma dovremo essere disponibili a rivedere le nostre idee. Rifletteremo su quali attività saranno IRREALIZZABILI, a quali caratteristiche dovremo rinunciare, come dovremo riformulare l'idea perchè sia realizzabile.

flessibilita', capacità di adattamento, complessita'

Progetto Girls code it better. Rubiera 2017.
Gcib Modena 2017. Arduino.

chiusura finale: happening.

Condivisione e pubblicazione del percorso sul sito della scuola e sul blog NativiScrittori; presentazione ai genitori della scuola Ferraris e della scuola primaria coinvolta; presentazione al Collegio docenti.

narrazione: diario di viaggio del nostro percorso

Durante tutte le tappe del nostro viaggio i ragazzi compileranno un diario di bordo con le loro riflessioni e annotazioni per documentare, raccontare, riflettere.

esempi di progetti geniali

SETTIMANA DELLA GENTILEZZA:

organizzazione dell' evento settimana della gentilezza. Scuola media Fassi di Carpi.

progetto orientamento

Realizzazione di una guida per studenti per la scelta della scuola superiore. Scuola media Fermi di Rubiera.

GIRLS CODE IT BETTER. rUBIERA 2016.

Realizzazione di un' app Android con quiz su materie scolastiche.

girls code it better. modena 2017.

Realizzazione di un'emettitrice di citazioni letterarie per promozione della lettura e della biblioteca scolastica.

LA CLASSE CHE VORREI.

realizzazione di un ambiente di apprendimento personalizzato. Scuola media Marconi. 2016

l'idea del secolo.....

steve jobs inventa l'ipad utilizzando il metodo pbl.

il senso del viaggio....

A QUESTO PUNTO, RAGAZZI E RAGAZZE, NON DOBBIAMO FAR ALTRO CHE RACCOGLIERE I NOSTRI SOGNI, LE NOSTRE ASPETTATIVE, LE NOSTRE PAURE E PARTIRE.
Comincia così il viaggio dell'eroe....
"La nostra vita è un'opera d'arte. Per viverla dobbiamo scegliere degli obiettivi ben oltre la nostra portata." (Z. Bauman)

Grazie per l'attenzione. I docenti della classe 2d.

Created By
Elisa Turrini
Appreciate

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.