Il Manuale del Profeta Definire Raggiungere Coinvolgere un'audience

Qualsiasi storia, qualsiasi prodotto, qualsiasi servizio si rivolge a un pubblico. Conoscerlo è indispensabile per pensare e realizzare un progetto che funzioni.

In un mondo abitato da 7,460 miliardi di persone, come si fa a individuare e raggiungere la platea giusta?

Il Manuale del Profeta tenta di dare una risposta a questa domanda, ponendosi il seguente obiettivo: guidare e supportare il processo di definizione, studio e coinvolgimento dei pubblici-target.

Per farlo, sfrutta la più antica delle armi di persuasione: il racconto. Un'arma tanto potente da permettere di coltivare, insieme all'auspicio di convincere qualcuno, la speranza di insegnare qualcosa.

Il Manuale del Profeta è un manuale narrativo, digitale e interattivo di Audience Design.

Il libro si svolge in quattro capitoli, ciascuno suddiviso in tre sezioni: La Storia, Le Parabole, Il Diario.

Nella prima delle tre sezioni ha luogo il racconto vero e proprio: un uomo, sopraffatto dal rumore del mondo, sceglie di ritirarsi dalla vita pubblica per poter ascoltare se stesso e trovare la propria identità. Dopo un lungo periodo di eremitico isolamento, egli comincia a sentire una voce, che interpreta come rivelazione divina. La voce lo invita a tornare nel mondo per farsi profeta. L’uomo dunque torna alla vita comunitaria e istituisce un culto.

La seconda sezione è costituita da brevi storie didascaliche che hanno lo scopo di suggerire, per mezzo dell’allegoria, strategie e tecniche di analisi utili nelle diverse fasi di un processo di Audience Design.

“Il “diario” si propone come guida alla realizzazione di un progetto di Audience Design. Ricalcando le tappe dell’esperienza del profeta e tenendo conto degli insegnamenti parabolici, l’utente ha la possibilità di tracciare il proprio percorso personale col supporto di domande, riassunti interpretativi, consigli operativi.

I capitoli

A ogni tappa dello sviluppo della storia corrisponde il trattamento di un tema relativo allo studio di target, le strategie di engagement o le tecniche di formazione e gestione di una community.

Capitolo 1: L'eremitaggio

Scoprire una vocazione, costruire un'identità

- Capire chi sono e cosa voglio fare: Il soggiorno nella caverna, il “Why”

- Capire come farmi capire: La scelta del linguaggio e del tono

- Restare fedele a me stesso: La costruzione e il rispetto dell’identità

Capitolo 2: Il ritorno alla vita pubblica

Individuare e studiare un pubblico

- Capire chi mi può capire: Riconoscere il target

- Conoscere chi mi può capire: Metodi e tecniche di ricerca sociale

- Imparare dai maestri: Il benchmarking

Capitolo 3: L'ingresso nella comunità

Raggiungere e coinvolgere un pubblico

- I pubblici nel pubblico: Diverse strategie per diversi settori di pubblico

- Il pubblico protagonista: La chiamata all’azione e gli user-generated content

Capitolo 4: L'istituzione del culto

Costruire e gestire una comunità

- Entrare in una comunità: Sfruttare le comunità preesistenti

- Una nuova comunità: Costruire una comunità di fan

- Gestire la comunità

Interazione e metanarrazione

Pur rimanendo indipendenti dal racconto, anche le parabole e il diario costituiscono parte della storia.

Il culto istituito dal profeta, infatti, prevede che ogni adepto debba intraprendere un’esperienza simile alla sua, ritirandosi dalla vita attiva e facendo voto di silenzio finché egli stesso non avrà udito la voce. Alla fine della narrazione, si rende chiaro che le parabole costituiscono gli insegnamenti impartiti dal profeta ai suo discepoli nelle riunioni di culto, in preparazione al loro viaggio iniziatico.

Il diario è insieme guida e diario di viaggio (del discepolo come del lettore).

In tal modo, gli elementi didattici assumono veste narrativa. E l’interazione non si pone come mera applicazione, ma diviene concretizzazione e proseguimento della storia.

Audience Design

Campi d'interesse

Pubblici pontenziali

Soggetti e realtà coinvolti nei settori d'interesse

Dove trarre ispirazione

Progetti affini

Intùiti Creative Cards: mazzo di carte illustrate per lo sviluppo della creatività, disegnate secondo i principi della psicologia della forma, basate sugli archetipi dei tarocchi classici. A ogni carta corrisponde una favola evocativa e un suggerimento per stimolare l'ispirazione. Aspetti rilevanti: la natura del progetto come strumento di supporto al processo creativo, l'utilizzo della forma narrativa della favola come mezzo d'apprendimento.

Petal Veil: operazione di guerrilla marketing per la promozione di un prodotto Procter&Gamble fondata sulla costruzione del personaggio fittizio Petal Veil, guru del benessere. Aspetti rilevanti: la costruzione di un personaggio-santone, la formazione e la gestione di una comunità di adepti, il ruolo delle dinamiche tipiche dei fenomeni religiosi e parareligiosi in ambito commerciale.

Ispirazioni

The Violent Bear It Away, Flannery O'Connor: romanzo sui temi dell'educazione e del fondamentalismo religioso, protagonista un sedicente profeta e il nipote-apostolo. Aspetti rilevanti: la figura del profeta eremita, il ruolo dell'educazione nello sviluppo della personalità del fedele.

A Prayyer Journal, Flannery O'Connor: diario delle preghiere scritte da Flannery O'Connor nel periodo 1946-1947. Aspetti rilevanti: la forma diario come strumento di dialogo con Dio.

The Leftovers, Tom Perrotta: romanzo fantascientifico che indaga le conseguenze sociali di un fenomeno inspiegabile di natura mistica. Da qui la serie HBO. Aspetti rilevanti: il focus sulle dinamiche di gruppo innescate da un evento come la Dipartita, con particolare riferimento alla setta dei Colpevoli Sopravvissuti.

Motivazioni

Produrre, distribuire, pubblicizzare un prodotto richiede creatività. Oltre i modelli tradizionali del marketing, esiste un approccio alla promozione tutto teso al coinvolgimento degli utenti e al loro riunirsi in community fidelizzate. Da studente di Storytelling, da studente di Sociologia, provo una fascinazione personale per questo modo di intendere la comunicazione. Insieme all’attenzione verso i fenomeni religiosi e parareligiosi, qui ha origine il Manuale del Profeta.

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.