I popoli italici

I Terramaricoli

I contatti dei Camuni con i Celti

Attorno al V secolo a.C. gli Etruschi, già diffusi nella Pianura Padana, ebbero contatti con le popolazioni alpine. Tracce d'influenza di questa cultura permangono nell'alfabeto camuno, nel quale sono redatte oltre duecento iscrizioni e che è molto simile agli alfabeti nord-etruschi, e nella stessa arte rupestre

Verso il III secolo a.C. giunsero in Italia popolazioni celtiche che, provenendo dalla Gallia transalpina, si stabilirono nella Pianura padana ed entrarono in contatto con la popolazione camuna: lo testimonia la presenza, tra le incisioni rupestri della Val Camonica, di figure di divinità celtiche .

I Celti

I Celti sono chiamati anche Galli; sono arrivati in Italia verso il 400 a.C. e si sono

stabiliti nella Pianura Padana.

Erano divisi in molte tribù indipendenti, cioè libere una dall’altra. Vivevano in

villaggi di capanne che erano circondati da mura fortificate per potersi difendere

dai nemici.

Erano agricoltori e allevatori, ma erano anche bravi artigiani.

Hanno inventato l’aratro a ruote e la botte, un contenitore per conservare il vino.

Nel centro della penisola si sviluppa la civiltà dei Villanoviani

Il nome Villanoviani deriva dal nome Villanova che era una città vicina alla

Bologna di oggi.

I Villanoviani vivevano su un grande territorio che andava dall’Emilia alla

Campania tra il IX e il VII secolo a.C.

I Villanoviani abitavano territori ricchi di pascoli e di campi, vicino ai corsi d’acqua,

in villaggi di capanne. Le loro capanne erano costruite con mattoni di terracotta

ed erano ricoperte con canne di palude.

I Villanoviani erano agricoltori e allevatori, ma si dedicavano anche alla caccia e

alla pesca. Sapevano inoltre costruire oggetti di metallo, per esempio attrezzi per

coltivare, spade, gioielli.

GLI ETRUSCHI

Gli Etruschi erano La più Importanti popolazione dell'Italia preromana. Occupavano originariamente La Regione compresa Tra l'Arno e il Tevere, che da Loro Prese il nome di Toscana (i Romani, infatti, chiamavano Tusci Gli Etruschi). Di lì poi si estesero verso nord, in Emilia Romagna, e verso sud, in Campania. Il Periodo di massimo splendore della civiltà etrusca giunse fino al IV ° Secolo a.C In Seguito, vennero Completamente assorbiti Dai Romani, fino a scomparire.

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.