Tenuta Le Taverne Ostuni, Puglia

Tenuta le Taverne è immersa in un uliveto secolare a 2 chilometri dal mare e a 4 chilometri da Ostuni, “La Città Bianca”. Contornata da giardini fioriti e agrumeti, la Masseria ha origini molto antiche come fa supporre il suo nome, derivante dal latino taverna, locale di sosta e ristoro per il viandante. Viene considerata oggi una tra le rarissime situate nell’Agro di Ostuni, ovvero nell’uliveto che si trova tra Ostuni e il mare.

Il suo impianto generale, che risale al XVII secolo, si sviluppa intorno a una corte dominata dalla facciata dell’edificio principale, caratterizzato dalla presenza di una caditoia in asse con la porta di ingresso e da una merlatura che ne delimita il perimetro superiore.

Circondato da altri edifici rurali e da piccoli appezzamenti di terreno cintato utilizzato a giardino o frutteto, questo corpo centrale è anche il più antico della masseria.

I recenti restauri, eseguiti con cura filologica come testimonia l’ampio utilizzo delle chianche antiche, hanno consentito di valorizzare gli spazi del complesso architettonico e le sue caratteristiche costruttive, con murature piene, volte a crociera o a botte, in pietra o tufo, come da tradizione locale.

Tenuta Le Taverne permette ai suoi Ospiti di godersi in assoluto relax l’ampia piscina con idromassaggio, sdraio e lettini dove poter consumare freschi cocktail.

La quiete della campagna e la macchia mediterranea fanno da cornice agli ampi giardini della Tenuta dove apprezzare la lettura di un libro,romantiche passeggiate a piedi o a cavallo grazie al maneggio adiacente la proprietà. Le incantevoli insenature, le spiagge e le dune ancora incontaminate della costa adriatica ed i suoi lidi attrezzati offrono un soggiorno mare dal sapore mediterraneo.

Le camere sono dieci, tutte confortevoli, spaziose, con un arredamento particolarmente accurato. Diverse offrono terrazze attrezzate con vista sulla campagna e sul mare circostanti.

Nel corso del mese di giugno 2016 è stato deliberato definitivamente il progetto di ampliamento che prevede un aumento del 40% della volumetria esistente. Tramite una riconversione degli spazi esistenti, e con la costruzione di nuove strutture immerse nell’uliveto, questo porterà il totale delle abitazioni a 22, ciascuna con una superficie minima di 60mq, e permette di ottenere un ristorante, una spa e i magazzini e depositi necessari per svolgere l’attività.

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.