La Fontana Maggiore di Perugia

“Un monumento o uno spazio significativo del proprio territorio come radice culturale di una permanente funzione civica”

Progetto didattico promosso dalla Fondazione Sant’Anna

e dal Club Unesco di Perugia-Gubbio

in condivisione con l’Ufficio Scolastico Regionale

Sabato 28 maggio nell'ambito della Festa della Scuola, patrocinata dalla Fondazione Sant'Anna e dall'Ufficio Scolastico Regionale, le classi 3A/3B/3C della scuola "Bernardino di Betto" di Perugia sono state premiate per essersi classificate al primo posto del Progetto promosso da Fondazione Sant'Anna e Club UNESCO:

UN MONUMENTO O UNO SPAZIO SIGNIFICATIVO DEL PROPRIO TERRITORIO COME RADICE CULTURALE DI UNA PERMANENTE FUNZIONE CIVICA.

Questa la motivazione:

" Il lavoro è particolarmente ricco di riferimenti storici e di illustrazioni d'epoca che permettono al lettore di contestualizzarsi con efficacia nella memoria sia prossima che remota. Simpatiche creazioni poetiche in dialetto perugino e in lingua italiana si affiancano gradevolmente a quelle di alcuni poeti famosi che hanno nel tempo cantato le bellezze della Fontana Maggiore di Perugia. E' veramente un bel lavoro che ha messo in evidenza anche la validità del percorso didattico disciplinare e interdisciplinare che ha impegnato le classi per l'intero anno scolastico".

Il progetto è stato l’occasione per conoscere meglio il Centro della nostra città e la sua storia.

Per documentarci sulle nostre radici.

Conoscere i luoghi dove sono conservati i documenti scritti …

e riscoprire che le “fonti”storiche a volte sono … fontane vere e proprie!

Abbiamo letto …e scritto poesie:

La Fontana de noialtri (Giosuè Coli)

"La Fontana Maggiore c’ha tanti anni,

più del ‘mi nonno e del mi’ babbo messi insieme.

È vero che l’honno antonecheta e armessa al mondo anche da qualche annetto,

che si ‘sto lavoro l’avriano fatto anche tal ‘mi nonno,

anche lu’ parrebbe un po’ più giovinetto.

‘na volta sì che serviva ta la pora gente,

che se c’eva sete s’abbverava,

e se uno era sporco ce s’entrosceva,…

oggi l’honno archiusa dentro ‘n cancello

pe evità che qualche corbello ce gisse a beve

o peggio ce ‘n’tocciasse e gisse pe’ rovina ‘sto bel monumento!

Pensà che c’eva anche ‘na sorella,

che glie dicevon tutti “La cinina”.

Steva poco più n’là de quella piazza

che noaltri chiamamo quattro novembre,

ma purtroppo ‘no scosson forte la scocceta, porellina.

Certa è proprio bella ‘sta fontana

Sia col sol che colla pioggia,

sia col vento che con la neve.

Tutti che vengon, fanno le foto

E ce dà gusto a noialtre perugine.

Certo, la dovemo protegge dallo smogghe,

dal picione sporcaccione e dal monello,

che, non sia mai, la vorria sporcà col pennarello."

I disegni dei ragazzi

Inchiostro e pennino

La vasca inferiore

Le arti liberali:

Geometria e Musica

I mesi:

Novembre

Le storie di Roma:

Lupa che allatta Rea Silvia

Le storie bibliche.

Sansone e Dalila

La vasca superiore

Augusta Perusia

Euliste

San Giovanni Battista

Sant'Ercolano

Created By
Serena
Appreciate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.