Confucianesimo

Col nome di confucianesimo si intende quel complesso di dottrine filosofiche, a carattere prevalentemente etico-morale, il cui maggiore esponente è stato Confucio (551-479 a.C.). Si tratta di tutta una concezione del mondo e dei rapporti sociali che si era venuta formando fin dall'antichità più remota e della quale Confucio fu il sistematore. Il confucianesimo è stato considerato anche come una delle religioni della Cina, insieme al taoismo, al buddhismo ed alla religione tradizionale delle campagne. Esso può essere ritenuto una religione nel senso sociologico: esso ha influenzato profondamente il modo di vivere dei cinesi e, con la sua successiva diffusione, dei giapponesi, dei coreani e dei vietnamiti, contribuendo a determinare lo sviluppo stesso della storia dei rispettivi Paesi.

Le antiche credenze religiose cui Confucio si richiamava affermavano l’esistenza di numerose divinità, ordinate gerarchicamente. Ai vertici, il dio del Cielo, maestoso, onnipotente, onnipresente, e il dio della Terra. Inoltre, agli imperatori era tributato il culto divino, in quanto si riteneva fossero figli del Cielo. Anche a Confucio, dopo la sua morte, furono attribuiti onori divini. Vi sono poi dèi associati a determinate località o a palazzi, porte e mura della capitale. Il numero degli dèi e degli spiriti è infinito e nei boschi, sui monti e nelle acque esistono esseri considerati demoniaci da cui l’uomo deve guardarsi. Per tenerli lontani, gli ingressi delle case sono protetti dai “muri degli spiriti”. Tra gli animali l’unicorno, la fenice, la tartaruga e il drago sono considerati esseri potenti. Il drago, a differenza di quasi tutte le mitologie occidentali, è considerato benefico, poiché si pensa che porti la pioggia. La rana è considerata un portafortuna e i contadini venerano anche molti alberi come dimora degli spiriti.

I libri sacri del confucianesimo possono essere suddivisi in due gruppi: i "Cinque Classici" e i "Quattro Libri".

I Wujing (Cinque Classici), probabilmente scritti anteriormente all'epoca di Confucio, comprendono i Ching (Libro dei mutamenti), lo Shujing (Libro della storia), lo Shijing (Libro delle odi), il Liji (Libro dei riti) e il Chunqiu (Annali primavera-autunno).

I Sishu (Quattro Libri), comprendono il Lunyu, ; il Daxue (Il grande sapere) e lo Zhongyong (La dottrina del mezzo), , e il Mengzi (Libro di Mencio), in cui si concentrano gli insegnamenti del filosofo Mencio.

La Festa di Primavera o Festa per il nuovo anno e’ la piu’ importante festivita’ del calendario cinese. Si festeggia per le prime due settimane del nuovo anno lunare. Le celebrazioni terminano con la Festa delle lanterne in cui le strade vengono tappezzate di lanterne multicolore.

La festa di Tiancang si festeggia nel ventesimo giorno del primo mese lunare. La festa, dedicata a Tiancang, e’ propiziatoria per i buoni raccolti dell’anno da parte dei contadini cinesi.

Il Festival Qingming e’ la festa dei morti, il tempo della visita alle tombe degli antenati e delle celebrazioni dei defunti.

La Festa delle barche in forma di drago si celebra il quinto giorno del quinto mese lunare, e vengono organizzate alcune gare delle barche in forma di drago vengono organizzate per celebrare il poeta Qu Yuan.

La festa lunare è nota anche con il nome di Festa della metà dell’autunno. E' tempo di riunioni familiari con fuochi d’artificio, lanterne e i celebri Dolci della luna, biscotti con zucchero, sesamo e nocciole consumati con l’accompagnamento di moutai.

La Festa del doppio 9. Il “9″ e’ il numero associato allo yang, principio dell’energia maschile; vengono celebrate le qualita’ associate al principio, quelle dell’assertivita’ e della forza, oltre che essere il tempo della distillazione delle bevande alcoliche.

La Festa di Confucio celebra la nascita, il 28 settembre, di Confucio ed è’ celebrata in tutti i templi del confucianesimo. Di particolare interesse una visita a Qufu, nello Shandong, dove, nella patria di Confucio, vengono organizzate importanti ed elaborate cerimonie commemorative.

Nel Confucianesimo gli unici luoghi sacri sono i templi. I due templi più importanti sono Kong Miao e il Tempio di Confucio vicino all'università imperiale. Nell'antichità si effettuavano i riti e le celebrazioni nelle case e nei luoghi pubblici. Non esistono persone sacre; vengono riteniti sacri Confucio e tutti i suoi discepoli.

Nel confucianesimo il ritualismo delle cerimonie è attentamente osservato. Due sono i culti fondamentali: quello del Cielo e quello della Terra. Il Culto del Cielo prima della rivoluzione repubblicana del 1912 era celebrato quotidianamente dall’imperatore nel grande Tempio del Cielo di Pechino. Il Culto della Terra comprendeva la venerazione di tutti gli elementi che ne fanno parte. E’ ancora oggi diffuso il Culto degli Antenati in cui si mescolano elementi confuciani, taoisti e buddisti.

Credits:

Created with images by ErikaWittlieb - "confucius statue chinese" • Richard.Fisher - "Decorative lampshade" • ViaggioRoutard - "Festeggiamo il Capodanno Cinese in Italia!" • harlock81 - "CINA. Alla Corte degli Imperatori" • Mr Moss - "Sun Yat Sen Waterfall 3" • Arian Zwegers - "Li River, mountain tops in the fog"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.