Zanzibar Isola dalle mille e una notte

La storia di Zanzibar sembra uscita dalle pagine delle Mille e una notte: crocevia di rotte commerciali, mercato di spezie e di schiavi, approdo di decine di popoli, Sumeri Indiani, Cinesi o Europei, il suo fascino resiste intatto da secoli. Potete perdervi nel dedalo di viuzze della città vecchia a Stone Town e trovarvi all'improvviso di fronte al palazzo del sultano, ad una cattedrale portoghese, ad un gruppo di antiche case coloniali. Ma l'isola è oggi conosciuta soprattutto per le sue magnifiche spiagge bianche, lambite da un mare limpido e caldo tutto l'anno. Ovunque sull'isola, oltre al profumo inebriante del mare, si percepisce l' odore pungente delle ben conosciute spezie che vi si coltivano: zenzero, cannella e chiodi di garofano, naturalmente molto usate nella gustosa cucina locale. Spettacolare è Il fenomeno delle maree che si può ammirare soprattutto sulla costa orientale dell'isola e che si presenta a intervalli di sei ore che ogni giorno si spostano in avanti di circa 45 minuti. Da rimanere a bocca aperta

!

Created By
Lorena Caposassi
Appreciate

Credits:

Created with images by koseb - "beach sand sand beach" • pompi - "zanzibar boat africa"

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.