Porto Santo Stefano il mare non ha paese Nemmeno lui, ed è di Tutti Quelli che lo sanno Ascoltare.

Porto Santo Stefano, capoluogo dell'Argentario, è un Pittoresco Borgo Marinaro e Luogo di villeggiatura Già apprezzato al tempo della Roma Imperiale. Il centro abitato di Porto Santo Stefano si sviluppa Lungo i Due Porti. Il Porto Commerciale, Quello Più Grande, e Il primo Che si incontra Entrando in paese, vi ormeggiano i pescherecci ed attraccano i traghetti per le isole del Giglio e di Giannutri. Il Porticciolo della Pilarella invece E Il Luogo del passeggio e del rilassarsi di Porto Santo Stefano. Ci si arriva Percorrendo il lungomare Disegnato da Giorgetto Giugiaro, qui i tavoli dei bar e dei ristorantini si affacciano sul mare e vi permettono di degustare la cucina locale o di sorseggiare un drink in totale relax Ammirando il panorama this incantevole Borgo Marinaro.

PALIO MARINARO DELL'ARGENTARIO.

OGNI 15 agosto a Porto Santo Stefano, capoluogo di Monte Argentario avviene Il Palio dell'Argentario, Detto Anche Palio Marinaro dell'Argentario .Consiste in Una remiera regata, Tra Le più lunghe al mondo, il Che Mette in Competizione i Quattro Rioni del paese, Croce, Fortezza, Pilarella e Valle. I singoli equipaggi Sono Composti da un timoniere Più quattro vogatori, i Quali devono percorrere dieci Volte la distanza di quattrocento metri compresa tra due boe (Chiamati gavitelli) per un totale di quattromila metri, effettuando cinque virate un largo e quattro a terra. Si svolge con quattro battelli Chiamati, nel vernacolo Santostefanese, Guzzi (gozzo classico), ogni battello ha il nome di un vento: Maestrale, Grecale, Libeccio e Scirocco.

LA FORTEZZA SPAGNOLA

Entrando in paese è sufficiente alzare lo sguardo per scorgere l'imponente struttura della Fortezza Spagnola. Situata in posizione dominante il paese, venne costruita per controllare il porto nel XVII secolo durante la dominazione spagnola. L'edificio è in perfette condizioni, ospita le mostre permanenti Memorie Sommerse e Maestri d'Ascia e dalle sue terrazze si ammira un panorama di straordinaria bellezza

LA STRADA PANORAMICA E TORRI COSTIERE

Questa strada vi regalerà un susseguirsi di paesaggi mozzafiato. Percorrerete il tratto di costa dell'Argentario che si affaccia sul mare aperto. Oltre alla bellezza del paesaggio naturale, potrete ammirare i resti delle varie torri di avvistamento edificate nel periodo dei Presidi Spagnoli.

Numerosi sono i punti in cui potrete fermarvi per fotografare dei luoghi che vi sarà difficile dimenticare.

LE SPIAGGIE E LE CALE DI PORTO SANTO STEFANO

Le spiagge di Porto Santo Stefano sono molte e di varia natura, da quelle più suggestive raggiungibili via mare a quelle più comode raggiungibili via terra.

SPIAGGIA CALA DEL GESSO

Cala del Gesso è una cala di ciottoli di Porto Santo Stefano. Un km di sentiero che scoraggia i più pigri rende la cala un posto prezioso e poco frequentato. A Cala Gesso ci sono i resti di un’antica torre d’avvistamento spagnola del XVI secolo

CALA GRANDE

La Spiaggia Cala Grande si distende sul versante occidentale del promontorio di Monte Argentario. Come suggerisce il nome, si tratta di una spiaggia di dimensioni ampie, di una grossa insenatura accessibile sia via mare, sia via terra attraverso un sentiero che passa in mezzo ai boschi ed alla macchia che ricoprono tutta la scogliera che incornicia questo tratto di costa. Il mare è molto bello, cristallino e trasparente

CALA PICCOLA

È una piccola spiaggia di ciottoli in cui troverete lo stabilimento balneare dell'Hotel, l’accesso è riservato ai clienti dell’Hotel ed ai soci del Consorzio di Cala Piccola.

SPIAGGIA LA CANTONIERA

Spiaggia di piccoli ciottoli e sabbia raggiungibile dal paese Porto Santo Stefano anche a piedi, passando sotto la galleria, che dal 1913 al 1944, consentiva il passaggio del trenino proveniente da Orbetello.Sul lato sinistro troverete la spiaggia libera, mentre a destra lo stabilimento balneare con bar e ristorante. La Cantoniera è una spiaggia allegra e molto frequentata soprattutto nelle ore pomeridiane.

Piatti tipici di Porto Santo Stefano

Caldaro

Il caldaro è una zuppa di pesce tipica del luogo, originariamente veniva preparata dai pescatori a bordo dei pescherecci con il pescato di giornata

Scaveccio

Per preparare lo scaveccio si utilizza la "mazzama" (insieme di pesci poveri di piccole dimensioni: naselletti, triglie, gronchi, ghiozzi o mazzoni, argentini, sparaglioni, saraghi, fiche maschie o melù ecc.)

Schiaccia di Pasqua

Dolce tipico del periodo pasquale, immancabile sulla tavola per la colazione della mattina di Pasqua

Tonnina

La tonnina è composta da filetti di tonno sotto sale.

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.