Loading

Associazione Oltregiogo Disretto culturale e ambientale dell'oltregiogo

ATTIVITA'

L'obiettivo dell'Associazione Oltregiogo è di fare del patrimonio culturale, storico, artistico, architettonico ed enogastronomico un'occasione di sviluppo per tutto il territorio. Far crescere la consapevolezze dell'importanza delle risorse locali, promuovere nuovi percorsi creativi, creare opportunità per gli operatori economici del territorio.

Il primo passo di questo percorso è stato il riconoscimento da parte della Regione Piemonte in Distretto Culturale ed Ambientale, ottenuto lavorando a stretto contatto con gli enti e le associazioni del territorio. Nel triennio 2013 - 2015 grazie al contributo della Compagnia di San Paolo si è realizzato il progetto "Tracce liguri nell'Oltregiogo" che mirava a mettere in luce e a valorizzare gli elementi architettonici, urbanistici e di arti minori presenti sul territorio dell'Oltregiogo di chiara matrice ligure. Nel 2019 si è proseguito questa ricerca nelle radici liguri con la realizzazione del progetto "La Terra dei Carlone" che si è concentrato sul minimo comune denominatore della parabola familiare dei Carlone per far emergere tematiche legate alla tradizione, all'accoglienza, alla storia locale delle nostre terre.

Arte Sacra

“Oltregiogo" come rivela la parola stessa, presuppone un punto di vista marcatamente genovese ed il territorio dell’Oltregiogo è stato meta di alcune tra le più importanti famiglie genovesi. Queste famiglie, oltre a gusti, stili e modi di vivere, portarono dalle nostre parti anche alcune abitudini, fra le quali quelle di consociarsi in fraternità religiose, nacquero le confraternite e gli oratori.

Ecco così che le nostre costruzioni sacre si abbellirono di pregiati paramenti, tele, sculture e crocefissi realizzati anche da alcuni dei migliori artisti dell'epoca.

Fiere di Cambio

Le fiere di Cambio sorsero nel XII secolo accanto a quelle delle merci come loro naturale evoluzione, in conseguenza del crescente afflusso di monete diverse e per la crescente difficoltà dei pagamenti a distanza. In prossimità della Fiera nacquero numerose zecche nel territorio dell’Oltregiogo; ve ne furono ad Arquata Scrivia, Tassarolo, Albera Ligure e Rocchetta Ligure

Architettura Ligure

L’obiettivo è valorizzare il tema del legame tra le presenze architettoniche, urbanistiche e territoriali dell’Oltregiogo in relazione forte e indissolubile con il Genovesato. Infatti le famiglie genovesi stabilirono nell’Oltregiogo le loro abitazioni estive, talvolta dei bellissimi castelli convertiti a residenze di campagna, ancora oggi visitabili, attorno alle quali si aggregarono i primitivi nuclei degli odierni paesi dell'Oltregiogo

La Terra dei Carlone

Il progetto ha utilizzato il minimo comune denominatore della parabola familiare dei Carlone per far emergere tematiche legate alla tradizione, all’accoglienza, alla storia locale delle nostre terre oltre che, naturalmente, al nostro patrimonio storico artistico.

I Carlone sono una famiglia di scultori, architetti e pittori di primaria importanza vissuti in Oltregiogo per duecento anni a partire dalla metà del Cinquecento.

Se "Gradisci" clicca qui sotto e faccelo sapere