CUSTOMERS CARE l'agibilita Calzini immobiliare

Il condominio in cui abitiamo o nel quale è posto l'immobile che vogliamo comprare non ha l'agibilità? L'agibilità è un documento che viene rilasciato dal comune successivamente alla costruzione del fabbricato e dopo il relativo collaudo, nel quale si attesta che l'edificio è stato costruito conformemente al progetto, che gli impianti in esso installati sono tutti a norma e tutti realizzati conformemente ai relativi progetti, e che, insomma, sono state rispettate, durante la costruzione, tutte le norme imposte. Ma se il nostro fabbricato non è provvisto di tale certificato che succede?

Se il nostro fabbricato non ha l'agibilità può significare due cose: o che non è mai stata depositata dal costruttore la domanda di agibilità del fabbricato, oppure che la stessa sia stata rigettata. Altro problema è la rispondenza al progetto dell'edificio realizzato: spesso capita che l'agibilità non esiste proprio perché il fabbricato è stato realizzato con piccole variazioni rispetto al progetto approvato . In questo caso la procedura si fa molto complessa, perché non è possibile richiedere l'agibilità fintanto che non saranno sanate le difformità dal progetto. Un ruolo importante lo gioco il numero di licenza edilizia che ci aiuta a comprendere il periodo di costruzione dello stabile . Infatti , ad esempio , tutte le costruzioni antecedenti al 1934 , anno di entrata in vigore del regolamento edilizio del comune di Roma, sono dichiarati agibili . Gli edifici costruiti più di recente ed in particolare dopo il 2003, anno di entrata in vigore del dpr 380/01, difficilmente sono sprovvisti di agibilità in virtù di una obbligatorietà ormai ben delineata e di controlli dell'attività edilizia sempre più efficaci. L’Agibilità attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti negli stessi installati, valutate secondo quanto dispone la normativa vigente. L'agibilità non certifica solo la sicurezza, ma anche il rispetto di tutte le norme tecniche relative alle costruzioni in generale e all'edificio in oggetto in particolare. L'agibilità è una certificazione che viene rilasciata quando un edificio rispetta tutti i requisiti di legge necessari per garantire alle persone di vivere in tutta sicurezza e in pieno comfort nei locali. Il riferimento normativo è il Testo Unico dell'Edilizia (D.P.R. n. 380/2001 e s.m.i.).

Come sapere se il nostro immobile o quello che stiamo acquistando è provvisto del certificato di agibilità ( in precedenza abitabilità)? Il primo consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di leggere attentamente l'atto di acquisto dell'immobile , in quanto il notaio, in caso di reperibilità del certificato di agibilità, potrebbe averlo menzionato. Nel caso in cui non troviate menzionato in atto tale certificato, altra soluzione è quella di accedere al portale del Comune nel quale si risiede e fare una ricerca. A Roma , ad esempio, si può accedere ai servizi on-line, servizi per l'edilizia, e fare una ricerca inserendo l'indirizzo del proprio immobile. Ulteriore consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di chiedere all'amministratore di condominio che potrebbe avere il citato documento tra quelli in suo possesso.

Il certificato di agibilità è obbligatorio per compravendere un immobile, ma allo stesso tempo derogabile con sottoscrizione delle parti nell’atto notarile. Certo , se state acquistando un appartamento nel centro città ,e l'assenza di tale certificato può essere determinato anche dalla sola lentezza dell'iter necessario all'ottenimento dello stesso , non incorrente in alcun disagio nell'acquistare un immobile sprovvisto di tale titolo. I Notai sono soliti far rilasciare ai venditori una dichiarazione in atto nel quale dichiarano che il loro immobile è in possesso dei requisiti per l'ottenimento del certificato di agibilità . Ben altra storia è acquistare un immobile isolato in campagna , ad es., dove le caratteristiche necessarie all'ottenimento del certificato di agibilità possono essere determinanti nel comprendere cosa si sta acquistando ( vedi l'allaccio in fogna su tutti ) e per non incorrere in spese future in caso di rivendita dell'immobile oggi acquistato.

Created By
Luigi Calzini
Appreciate

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.