L'arte e lo sport nella civiltà greca Tazio Giorgio Dehò 5c

MAPPA MENTALE della ricerca

SPORT:

Origine della parola

La parola sport deriva dal francese antico "DESPORT" che significa divertimento.

Data di nascita e luogo di nascita

Giochi e gare si svolgevano sin dall'epoca dei Micenei, famosi per la tauromachia conosciuta già dal 4.000 a.C. nell'isola di Creta, ma la pratica "autentica" dello sport iniziò in Grecia nel Peloponneso con le polis, dove i giovani si educavano alle diverse discipline all'interno dell ginnasio (luogo dove i ragazzi praticavano esercizi atletici nudi).

Disegno che mostra l'educazione (atletica, musicale, culturale) ricevuta dai giovani nel ginnasio

Lo sport fu inventato appunto dai greci, come una delle tecniche dello sport, la ginnastica era molto praticata ai quei tempi. La praticavano gli atleti nudi, appunto la parola ginnastica deriva dalla parola greca "GUMNOS" cioè nudo.

Discobolo, che significa "lanciatore del disco", opera dello scultore Mirone

Video di pochi minuti che spiega la vita è l'opera dell'artista greco autore del Discobolo

Per capire come nascono le Olimpiadi qui sotto un video a cartoni animati di tre minuti.

Come si praticano le varie discipline olimpioniche

Il Pancrazio è una sorta di lotta tra due persone che hanno lo scopo di far cadere l'avversariol'uno all' l'altro. L'importante era non staccare gli occhi dall'avversario. Strano eh? Il Pugilato ormai lo conoscono tutti credo quindi passo avanti. La Corsa anche essa è semplice: arrivare da un punto ad un altro di un percorso... solo che nudi. Il Pentathlon è sinonimo del lancio del disco, cioè per vincere si deve lanciarlo più lontano possibile.Inoltre all inizio di ogni gara gli atleti si cospargevano il corpo con oli è una strana polverina.

DOVE nasce?

Grecia

ARTE:

Sculture

Le sculture in Grecia venivano costruite in rame, pietra, marmo, oro, argento, avorio, bronzo, legno e venivano dipinte per farle sembrare umane.

Bassorilievi

Le regole della lotta, che facevano parte del Pentathlon, erano molto rigide: partendo dalla posizione eretta, gli atleti si affrontavano testa a testa, allungando le braccia, e tentavano di atterrare l'avversario; l'atterramento doveva avvenire tre volte perché fosse proclamata la vittoria. (Scena di lotta. Bassorilievo messo alla base di una statua a rilievo, 510-500 a.C.. Atene, Museo Archeologico Nazionale)

Anche i bassorilievi venivano costruiti in marmo, avorio, oro, argento, rame, bronzo, pietre semi/preziose e in questo caso, vedi sopra l'immagine, rappresenta una scena di combattimento nella quale due uomini si spingono a vicenda.

Vasi dipinti

I vasi erano solitamente fatti di argilla modellata e cotta (terracotta) ma a volte venivano fatti anche con materiali più resistenti, come quelli metallici. In pratica in molti vasi venivano raffigurate scene olimpioniche (guarda sotto) altre volte scene di caccia e molti altri temi dal significato importante che adesso non ci interessano.

I vasi a figure nere avevano le figure scelte per il racconto dipinte con il colore nero sulla base della terra cotta.

Vaso greco a figure nere con Scena di pugilato

I vasi a figure rosse avevano le figure scelte per il racconto dipinte con il colore della base colore della terra cotta, lo sfondo veniva dipinto di nero per far risaltare col rosso i colore dei corpi.

Vaso greco a figure rosse con corsa con le fiaccole

Tomba di ginnasta (atleta di Taranto)

Tomba dell'atleta di Taranto

L'atleta di Taranto é un soprannome dato ad un uomo aristocratico, perchè aveva ricevuto un'importante e ricca sepoltura, vissuto a Taranto forse intorno al V secolo a.C. campione di molti giochi olimpici. Alla morte dell'altleta venne sepolto in una tomba molto decorata con al suo interno: il corpo dell'atleta e le quattro anfore sopra alle quali erano rappresentate le sue abilità da ginnasta.

La tomba venne ritrovata il 9 dicembre 1959. Dagli studi archeologici si desume che l'atleta era alto 170 cm, pesava 77 kg., aveva capelli mori e ricci. gli occhi scuri e il fisico possente. Il ritrovamento avvenne in via Genova al numero 9 di Taranto. L'atleta tarantino fece 4 giochi panatenaici ad Atene. Sopra alle alle 4 anfore (una dispersa) che erano all interno della tomba erano raffigurate le vittorie raggiunte nel lancio del disco, salto in lungo, tiro del giavellotto, corsa e lotta. L' atleta si presume sia morto a 35 anni e si cibava di frutta, cereali, pesce e poca carne.

La Tomba dell'Atleta di Taranto conservata al Museo Archeologico di Taranto (MARta)
Anfore con rappresentazioni del lancio del disco, corsa e lotta dipinte a figure nere.

Magna Grecia

All'incirca per tre secoli, dalla metà dell' VIII fino alla metà del V secolo a.C., i Greci migrarono lungo le coste del mar Mediterraneo sino al mar Nero creando colonie.

Le colonie sono luoghi dove un popolo, partendo dalla madre patria con l'intento espansionistico, si fermava per creare una sorta di "accampamento", un luogo che fosse punto di riferimento in cui, al ritorno dai viaggi, si poteva fermare tranquillo facendo pause e fondando una città.

Taranto è detta la più importante colonia Greca fondata dagli spartani perchè, non solo ha l'altleta tarantino, diventata una sede di cultura aristocratica, aveva molte risorse in tutti i sensi della parola e, a quei tempi, era posizionata in posizione strategica.

Espansione delle colonie greche.

BIBLIOGRAFIA:

A. A. V. V., Approfondimento LO SPORT in La grande storia dell'arte. 14 L'ARTE GRECA, E-ducation.it S.p.A., Firenze 2006, pp. 156-157.

S. Ratto, Sport in Dizionari delle civiltà. Grecia, Electa, Milano 2006, pp. 197-208.

G. Calandra Buonaura, M. N. Passaglia, Come nasce SPORT E GIOCHI, Franco Cosimo Panini, Modena 2008, pp. 10-11.

E. Bairati, A. Finocchi, La Magna Grecia in Le ricche miniere. Percorsi di storia dell'arte 1. Il mondo antico, Loescher, Torino 2000, pag. 64.

SITOGRAFIA:

https://it.wikipedia.org/wiki/Atleta_di_Taranto

www.tarantomagna.it/cosa-vedere-taranto/atleta-di-taranto-chi-era-davvero-

www.pugliain.net/taranto-capitale-magna-grecia/

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.