RISO BASMATI Kamal sumbul

Il riso Basmati viene coltivato in India e Pakistan da centinaia di anni e, alcune varietà, vengono oggi coltivate anche negli Stati Uniti.

Il riso, coltivato da millenni, è l'alimento base di oltre la metà della popolazione mondiale. Il riso è per l'Asia quello che il pane rappresenta per l'Europa: semplicemente indispensabile. Entrambi rappresentano molto di più di un mero alimento. Sia il pane che il riso sono il simbolo delle fatiche della vita terrena e contengono energia, che conferisce all'uomo e e agli animali vitalità. Il riso è anche offerta sacrificale - come durante la festa induista dell'Odalan sull'Isola di Bali.

Il riso basmati è caratterizzato da un chicco sottile ed allungato, che in cottura raddoppia le dimensioni. È particolarmente apprezzato per il profumo intensissimo. Prelibato se accompagnato a piatti speziati e saporiti di verdure o carni, può essere consumato caldo o freddo.
Il riso Basmati è ottimo per chi segue una dieta e per chi ha problemi di glicemia alta. Conferisce un grado di sazietà molto elevato. 100 g di riso Basmati apportano: 340 Kcal, 8 g. di proteine, 78 g. di carboidrati, 0,89 g. di grassi.

Secondo i principi dell'Ayurveda, il basmati si considera il re del riso, saatvic (puro), capace di nutrire i tessuti del corpo senza appesantirlo.

Il Basmati necessita di una cottura particolare che non supera i 10-12 minuti, del tutto diversa da quella a cui siamo abituati con il riso nostrano: infatti, per evitare che i chicchi si possano rompere, deve essere tenuto prima in ammollo in acqua fredda per circa 20-30 minuti; trascorso questo tempo, si scola e si tosta un minuto in un tegame antiaderente leggermente unto d'olio; si aggiunge quindi dell'acqua bollente leggermente salata (circa il doppio del peso del riso) e si prosegue la cottura a fuoco basso e con un coperchio, senza mai mescolare: trascorsi i dieci minuti, l'acqua si dovrà assorbire del tutto. A questo punto, si toglie dalla fiamma e, dopo averlo lasciato riposare cinque minuti, si sgrana con una forchetta e si serve.

La farina di riso si ottiene macinando finemente i chicchi di questo cereale completamente privo di glutine. In numerose ricette la farina di riso può sostituire la farina di grano tenero per ottenere piatti adatti a chi soffre di intolleranza al glutine o di celiachia.

Created By
Sumbul Kamal
Appreciate

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.