Le Streghe di Montoro

LE JANARE SONO STREGHE CHE PROVENGONO DA BENEVENTO. IL LORO NOME DERIVA DA “DIANARA” CHE SIGNIFICA SACERDOTESSA DI DIANA OPPURE “LANUA” CHE SIGNIFICA PORTA. SECONDO LA TRADIZINE ESSE ERANO DONNE CHE CONOSCEVANO RITI MAGICI E OCCULTO.

JANARA

SI DICE CHE PER TENERLE LONTANE BISOGNAVA METTERE DAVANTI ALLA PORTA UNA SCOPA DI MIGLIO CAPOVOLTA , OPPURE UN SACCHETTO CON GRANI DI SALE, CONTANDO I QUALI, LA STREGA AVREBBE INDUGIATO FINO ALL’ALBA. AL RITORNO DELLA LUCE DEL SOLE, ACERRIMA NEMICA, LA STREGA ABBANDONAVA LA CASA.

MARIALONGA

MARIALONGA O MARIA A LONGA, E' COLEI CHE PUNISCE I BIMBI CATTIVI, CIOE' I BAMBINI DISOBBEDIENTI

LA TRADIZIONE VUOLE, CHE LEI SIA DOTATA DI ARTI SUPERIORI E INFERIORI ALLUNGABILI. E CHE SIA CAPACE DI AFFERRARE I BAMBINI DISOBBEDIENTI AI PROPRI GENITORI, CHE GLI RACCOMANDAVANO DI NON SPORGERSI AL BALCONE, RIGHIERA E DAVANZALE.

INFINE, LA LEGGENDA DICE, CHE MARIALONGA PRENDA I BAMBINI DISOBBEDIENTI E LI PORTI CHISSA’DOVE .

IL NOCE

IL NOCE, E’ LO STRUMENTO UTILIZZATO DALLE STREGHE, PER RIUNIRSI, ED IL PIU' FAMOSO E’ QUELLO DI BENEVENTO.

ESSO ERA UN NOCE SPECIALE PERCHE’ CONSACRATO DAL DIO GERMANICO ODINO.

INTORNO AD ESSO SI RIUNIVA LA COMUNITA’ LOMBARDA.

ATTORNO AL NOCE SI SVOLGONO I RITI PAGANI E RELIGIOSI CHE CONSISTEVANO NELL' APPENDERE ALLO STESSO UNA PELLE DI CAPRO.

TUTTO QUESTO HA DATO INIZIO A VARIE LEGGENDE.

Created By
Ilenia e Marica Salese e Napoli
Appreciate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.