Loading

IL DEBATE nel "WORLD SCHOOLS DEBATE CHAMPIONSHIP" FORMAT Liceo “Caterina Percoto” di udine - scuola polo fvg per la metodOlogia del ‘debate’

Gli esordi del Debate...

Il vero scenario nazionale...

DUE SQUADRE: 'PRO' O 'CONTRO' ...
IL FORMAT WSDC PREVEDE LO SCONTRO DI DUE SQUADRE CHIAMATE 'PRO' E 'OPP' - 'PROPOSITION' E 'OPPOSITION' O 'PRO' E 'CONTRO' - PER DIBATTERE LA 'MOZIONE' O 'TEMA' ASSEGNATO.
COMPOSIZIONE DELLE DUE SQUADRE...
LE SQUADRE POSSONO ESSERE COMPOSTE CIASCUNA DA 3 SINO A UN MASSIMO DI 7 'SPEAKERS' O 'DEBATERS': SOLO 3 SPEAKERS/DEBATERS HANNO DIRITTO DI PAROLA NEL WSDC FORMAT.
IL DEBATE TRA LE DUE SQUADRE SI SVILUPPA SECONDO UNO SCHEMA BEN PRECISO - DEFINITO 'VISIVAMENTE' IN MODI DIVERSI:
IL RUOLO DEGLI SPEAKERS O DEBATERS E' BEN DEFINITO SECONDO REGOLE E UNA PRECISA STRUTTURA...

IL FORMAT IN DETTAGLIO...

LE SQUADRE SI DISPONGONO AI DUE LATI DEL PALCO DI FRONTE AI GIUDICI E AL PUBBLICO.
LA SQUADRA PRO SI POSIZIONA SULLA SINISTRA RISPETTO AI GIUDICI, LA SQUADRA CONTRO A DESTRA.
AL CENTRO GENERALMENTE SI POSIZIONA IL CRONOMETRISTA.

SPEAKERS IN DETTAGLIO...

ESAMINARE IL RUOLO DEGLI SPEAKER E' IMPORTANTE PER COMPRENDERE LE DINAMICHE DEL DEBATE NEL WSDC.
SPEAKER 1 / PRO
  • DEFINISCE LA MOZIONE IN DETTAGLIO E CHIARAMENTE
  • DEFINISCE LA TEAMLINE - LA LINEA DELLA SQUADRA
  • DELINEA GLI ARGOMENTI E
  • LASCIA INTRAVVEDERE GIA' LE CONCLUSIONI
  • SVILUPPA IL PRIMO ARGOMENTO PRO
SPEAKER 1 / CONTRO
  • DEFINISCE LA LINEA DELLA PROPRIA SQUADRA 'CONTRO'
  • CONFUTA IL PRIMO ARGOMENTO DELLA SQUADRA PRO: 'REBUTTAL'
  • SVILUPPA IL PRIMO ARGOMENTO 'CONTRO'
SPEAKER 2 / PRO e SPEAKER 2 / CONTRO
  • CONFUTA L'ARGOMENTO PRESENTATO DALLO SPEAKER 1 DELLA SQUADRA AVVERSARIA
  • RINFORZA LA POSIZIONE DELLA SQUADRA PRO O CONTRO
  • SVILUPPA I DUE ARGOMENTI NUOVI - GIA' PREANNUNCIATI - A SOSTEGNO DELLA TESI
SPEAKER 3 / PRO e SPEAKER 3 / CONTRO
  • E' UN TIPO SVEGLIO!
  • ASCOLTA ATTENTAMENTE E ATTIVAMENTE LE ARGOMENTAZIONI DEGLI AVVERSARI
  • COGLIE I PUNTI DI SCONTRO - 'CLASH POINTS'
  • CONTROBATTE LE ARGOMENTAZIONI DELLO SPEAKER 2
  • SMENTISCE LE CONFUTAZIONI POSTE AGLI ARGOMENTI DELLA PROPRIA SQUADRA
  • RICAPITOLA IN MODO CHIARO E COMPLETO LA POSIZIONE DELLA PROPRIA SQUADRA
1) REPLY SPEECH CONTRO
2) REPLY SPEECH / PRO
  • SONO ARRINGHE FINALI DELLE DUE SQUADRE
  • SPIEGANO CON CHIAREZZA LA MOTIVAZIONE DECISIVA PER LA QUALE LA PROPRIA SQUADRA RISULTA VINCITRICE DEL DEBATE
  • VENGONO PRONUNCIATI DAL PRIMO O SECONDO SPEAKER DELLE DUE SQUADRE
  • HANNO DURATA 'DIMEZZATA' RISPETTO AGLI INTERVENTI PRECEDENTI

I 'POINTS OF INFORMATION' IN DETTAGLIO

http://howtodebate.blogspot.com/2014/09/points-of-information-definition-and.html

P.O.I.

POINTS OF INFORMATION

COSA SONO I POIs?
  • COSTITUISCONO UNA 'INTERRUZIONE MIRATA' NEL FLUSSO DEGLI SPEECH 1, 2, 3
  • AVVENGONO IN UN TEMPO PRE-STABILITO
  • SONO RICHIESTE GARBATE DA PARTE DELL'AVVERSARIO
  • PONGONO UNA DOMANDA CHIARIFICATRICE A CHI STA PARLANDO
A COSA SERVONO I POIs
  • SEGNALANO 'FALLACIE' NEL RAGIONAMENTO
  • CHIEDONO EVIDENZE A RIPROVA DI UNA ARGOMENTAZIONE
  • SEGNALANO 'SCORRETTEZZE' - COME L'INTRODUZIONE DI UN NUOVO ARGOMENTO NON PRE-ANNUNCIATO NELLA TEAMLINE
COME SI PONE UN POI
  • IL POI E' UN MOMENTO ALTAMENTE EDUCATIVO
  • IMPLICA E IMPONE GRANDE RISPETTO NEL TURN-TAKING
  • INSEGNA LA 'TOLLERANZA ALLA FRUSTRAZIONE'
  • PER RICHIEDERE IL PERMESSO DI PORRE LA DOMANDA LO SPEAKER AVVERSARIO PUO' ALZARSI IN PIEDI O PUO' FARE UN CENNO CON LA MANO
  • LO SPEAKER CHE RICEVE LA RICHIESTA DI INTERVENTO PUO' ACCETTARLA O RIFIUTARLA CON UN GARBATO CENNO DELLA MANO
CARATTERISTICHE DEL POI
  • DOMANDE (E RISPOSTE) DEVONO ESSERE BREVI E PERTINENTI
  • BUONE DOMANDE E RISPOSTE EFFICACI DANNO PUNTEGGIO ALLE SQUADRE E AI SINGOLI SPEAKER
  • LO SPEAKER CHE RIFIUTA TUTTI I POIs SUBISCE PENALITA'
  • LO SPEAKER CHE ECCEDE NEL PORRE POIs E INCALZA L'AVVERSARIO SUBISCE PENALITA'

"IL GIURAMENTO DEL DEBATER"

OGNI DEBATER SI ACCOSTA AL DEBATE CON PIENA CONSAPEVOLEZZA DEL 'CODICE DEL DEBATER'

UN ESEMPIO DI DEBATE 'IN AZIONE'

LA FINALE DELLA PRIMA EDIZIONE DELLE 'OLIMPIADI ITALIANE DI DEBATE' - ROMA - NOVEMBRE 2017

LA MOZIONE DIBATTUTA:

"I PAESI DEL G20 PER SALVARE IL PIANETA DAL RISCALDAMENTO GLOBALE DEVONO ADOTTARE OBIETTIVI DI RIDUZIONE DELLE EMISSIONI GLOBALI DI CO2 PIU' AMBIZIOSI RISPETTO A QUELLI DEGLI ACCORDI DI PARIGI "

DAL MINUTO 21.15 SI ANALIZZA LA SESSIONE DI DEBATE

Round VI - Friuli VS Molise - Olimpiadi Nazionali Debate 2017

Credits:

Created with images by History in HD - "President Barack Obama". Images by 'Liceo Caterina Percoto'; 'We Debate' Italia. A special "Thank You" to: prof. Matteo Giangrande; dott. Manuele De Conti; prof.ssa A. Filipponi (Docente e Referente Regionale per il Friuli Venezia Giulia per la ricerca, sviluppo e diffusione del DEBATE). All images from the Web have been used for Didactic/Educational purpose only.

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a copyright violation, please follow the DMCA section in the Terms of Use.