Masaccio: il Trittico Firenze 1422

Nel gennaio del 1422 Masaccio si registrava all'Arte dei Medici e Speziali che accoglieva anche i pittori. La data alla base del dipinto, a soli 4 mesi di distanza dalla sua iscrizione, fa presupporre che Masaccio abbia dipinto l'opera verosimilmente a Firenze. Qui dettagli stilistici dimostrano un suo contatto con la cerchia di artisti fiorentini più all'avanguardia, in particolare Filippo Brunelleschi e Donatello.

L'opera verrà realizzata per la chiesa di San Giovenale situata in un borgo a circa 2 km da Reggello. Attualmente ,invece, si trova nel Museo Masaccio posta per la prima volta nel 2002

L'opera è composta da tre scomparti. Quello centrale, di dimensioni maggiori, è decorato da una Maestà, cioè una Madonna col Bambino in trono, con due angeli inginocchiati ai suoi piedi. Già nella scelta del trono si rivela un rifiuto del gusto Gotico

La Madonna ha una forte presenza fisica, evidenziata dal mantello che cade con plasticismo, anziché perdersi nelle sinuose linee dell'ornato tardogotico.

Negli scomparti laterali si trovano due santi ciascuno: a sinistra Bartolomeo e Biagio, a destra Giovenale e Antonio Abate. La scelta di san Giovenale è naturalmente legata alla chiesa a cui il Trittico era destinato e ce lo presenta vestito nell'abito vescovile e con il libro aperto al Salmo 110. Accanto a lui si trova sant'Antonio Abate, protettore delle campagne e spesso raffigurato nelle opere delle chiese di campagna. A sinistra san Bartolomeo, riconoscibile dal Vangelo di San Matteo

Per quanto riguarda la prospettiva, tecnica che solo Brunelleschi insegnava , il punto di fuga era posto al centro del pannello centrale.

Invece ci sono evidenti riferimenti a Donatello nella struttura del bambino che sembra essere una statua marmorea che prende vita tra le braccia della mamma.

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.