Il grande ascensore di cristallo Francesco salvato

AUTORE: Roald Dahl

Nacque il 13 settembre 1916 e morì il 23 novembre 1990

CASA EDITRICE: SALANI GL'ISTRICI

PERSONAGGI

PROTAGONISTI:Charlie, Willy Wonka

Personaggi principali:

astronauti, Cnidi,nonni Joe, Josephine, Georgina, Gorge, signor e signora Bucket, Presidente U.S.A.

Personaggi secondari:

diversi comandanti e ministri nella Casa Bianca

COMPARSE

Umpa-lumpa

PUNTO DI VISTA:

Esterno onnisciente: il narratore non è un personaggio della storia, ma immagina le emozioni di chi ne fa parte.

NARRAZIONE

Non lineare:utilizzo del flashback, il signor Wonka si ricorda che da giovane tutti gli consigliavano di fare il cioccolataio poiché era un lavoro tranquillo.

AMBIENTI INTERNI

L'Ascensore di cristallo, il Grand Hotel Spaziale U.S.A., la Fabbrica di cioccolato

ESORDIO ED EPILOGO

Esordio: in medias res Epilogo: a lieto fine. Charlie, la sua famiglia e il signor Wonka vengono invitati alla Casa Bianca dal presidente degli Stati Uniti d'America

SEQUENZA DIALOGICA

"...Poi, ancora una volta, Charlie vide i suoi occhietti illuminarsi entro una raggiera di rughe, e quando il signor Wonka cominciò a parlare, la sua voce sembrava quella di un gigante, profonda e diabolica, altissima e grave:«Tra la molle melma malba, nello stagno urco e cutigno, quando l'alba il cielo scialba, tutti i grobi a caccia van. Puoi udirli, slimi-slimi, glississare nella polta, brutti viscidi acri e imi avanzare piano pian.Scappa, allora. Oh, corri e prilla tra la falba folle melma! Salta zompa stolza e sguilla, ma dai grobi sta' lontan!»Nel suo ufficio, duecentoquaranta miglia più in basso, il Presidente si fece più bianco della Casa Bianca. «Per mille conigli cornuti!» esclamò. «Ce l'hanno proprio su con noi, ce l'hanno!» «Mi consenta, la prego, di farli saltare per aria!» lo supplicò l'ex Comandante in Capo dell'Esercito. «Silenzio!» gli ordinò Miss Tibbs. «E fila subito in castigo nell'angolino!»..."

SEQUENZA DESCRITTIVA

"...Si udì dunque un fragoroso CRASH – legno che va in schegge, vetri che vanno in frantumi e muri che vanno in calcinacci – poiché l'Ascensore, rientrando alla base, fracassò tutto quello che incontrava. Il buio era assoluto. Poi, d'un tratto, quei rumori di sfascio cessarono e la corsa si fece più liscia: l'Ascensore sembrava viaggiare su rotaie o binari, girando e volteggiando come una navicella delle montagne russe..."

SEQUENZA RIFLESSIVA

"...È una triste verità – ragionava fra sé – ma quasi tutti, a questo mondo, si comportano male quando c'è una grossa posta in palio. Per lo più è per il denaro, che si litiga. Ma quelle pillole valevano più dei soldi. Potevano fare un effetto che nessuna somma avrebbe mai potuto produrre. Valevano almeno un milione di dollari l'una, se proprio si voleva trovare un equivalente monetario. Chissà quanti ricconi, a questo mondo, sborserebbero volentieri una simile somma per togliersi vent'anni dal groppone!..."

SEQUENZA NARRATIVA

"...La presenza di quell'antica creatura sembrava aver terrorizzato non soltanto i coniugi Bucket, ma anche Nonno Joe. Si tenevano alla larga. Il signor Wonka era invece, al solito, felice e contento. «Mia cara signora!» esclamò, avvicinandosi alla sponda del letto e afferrando una di quelle mani scheletrite fra le sue. «Bentornata a casa! E come si sente, in questa stupenda e gloriosa giornata?» «Non c'è male» gracidò Nonna Georgina..."

SEQUENZA SIGNIFICATIVA

"...«Spara i razzi, cretino, e inizia la manovra di rientro» ordinò il Presidente. «Torna immediatamente sulla Terra!» «Impossibile!» disse Showler. «Ci hanno messo tutti i razzi fuori uso. Ce li hanno fracassati!» «Siamo fritti, signor Presidente!» ansimò Shanks. «Siamo perduti. Anche ammesso che non ce la facciano a distruggere la Capsula, ci toccherà restare in orbita per il resto dei nostri giorni. Senza razzi non possiamo rientrare alla base». Gilligrass stava sudando e il sudore gli colava dalla fronte, dal collo, dalla nuca, giù giù, dentro il colletto. «Da un momento all'altro, ormai» seguitò Shanks, «perderemo ogni contatto con la Terra. Ci sta piombando addosso un altro branco. Se colpiscono l'antenna, non credo che riu...» La voce si interruppe. Un taglio netto..."

PERCHE'

La sequenza mi piace per come è scritta: trasmette le emozioni che provano i personaggi

PENSO CHE...

Il libro mi è piaciuto molto poiché è divertente e avventuroso. Il personaggio che preferisco è Willy Wonka perché è sempre allegro e sereno anche in situazioni critiche. Il libro lo consiglio a chi cerca una lettura leggera avventurosa e comica.
Created By
francesco francesco
Appreciate

Credits:

Created with images by brokentrinkets - "Cambridge Public Library #4"

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.