Loading

SUI TUOI PASSI preghiera venerdì 1 maggio

Oggi ricorre la memoria liturgica di San Giuseppe lavoratore. San Giuseppe è patrono dei padri di famiglia, dei carpentieri, dei moribondi oltre che di tutti i lavoratori. Nella figura silente e fedele di san Giuseppe “si riconosce la dignità del lavoro umano, come dovere e perfezionamento dell’uomo, esercizio benefico del suo dominio sul creato, servizio della comunità, prolungamento dell’opera del Creatore, contributo al piano della salvezza” (cfr. Conc. Vat. II, Gaudium et spes, 34).

Salmo 126 (127)

La forza di Dio sorregge le fatiche dell'uomo

Se il Signore non costruisce la casa, invano si affaticano i costruttori. Se il Signore non vigila sulla città, invano veglia la sentinella.

Invano vi alzate di buon mattino e tardi andate a risposare, voi che mangiate un pane di fatica: al suo prediletto egli lo darà nel sonno.

Lettera da Gerusalemme, il nuovo singolo dei The Sun, canta la risurrezione di Cristo e l'amore infinito del Padre per ogni uomo. Un Amore 'così potente da far rinascere, una rinascita così poderosa da ricongiungere tutto in sé e trasformare tutta la realtà, per sempre'.

Dal Vangelo secondo Giovanni

Allora i Giudei si misero a discutere aspramente fra loro: «Come può costui darci la sua carne da mangiare?». Gesù disse loro: «In verità, in verità io vi dico: se non mangiate la carne del Figlio dell'uomo e non bevete il suo sangue, non avete in voi la vita. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciterò nell'ultimo giorno. Perché la mia carne è vero cibo e il mio sangue vera bevanda. Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue rimane in me e io in lui. Come il Padre, che ha la vita, ha mandato me e io vivo per il Padre, così anche colui che mangia me vivrà per me. Questo è il pane disceso dal cielo; non è come quello che mangiarono i padri e morirono. Chi mangia questo pane vivrà in eterno».

Gesù disse queste cose, insegnando nella sinagoga a Cafàrnao.

Per la riflessione

In questo brano del Vangelo Gesù ci parla dell'Eucaristia cioè del suo corpo e sangue dato a noi perché possiamo sperimentare il senso vero, bello e profondo della nostra vita.

Nell'Eucaristia Gesù ci comunica la sua vita, ci fa entrare in comunione con Dio facendoci sperimentare Dio dentro di noi, Dio che è bellezza, gioia, pace, bontà, tenerezza, misericordia, amore...

Possiamo farci questa domanda: cosa opera l'Eucaristia? Per prima cosa ci unisce personalmente a Cristo. E questo è unico e straordinario. Dice San Tommaso: «Effetto proprio dell'Eucaristia è la trasposizione dell'uomo in Dio». In seconda cosa l'Eucaristia opera la Risurrezione della carne. Dice Sant'Ireneo: «Come il grano di frumento che cade in terra, dopo essersi decomposto, rispunta..., così anche i nostri corpi nutriti dell'Eucaristia e deposti sotto terra e qui decomposti, a loro tempo risorgeranno...».

Per interrogare la vita

  • Cosa nutre la tua relazione con Dio?
  • Quale desiderio di vita suscitano in te oggi le parole di Gesù?
  • Quando hai percepito di non sentire più alcun bisogno di Dio e di aver smarrito la fede, chi o che cosa ti ha aiutato a ritrovarla?

Padre nostro...

San Giuseppe ombra luminosa dell'Eterno Padre, umile, silenzioso custode di Gesù e della Vergine Madre, a te si affida tutta la chiesa, mistica sposa e famiglia di Dio. Con la tua intercessione provvedi a quanto le è necessario per un servizio di amore verso tutti gli uomini, verso i piccoli e i poveri, affinché il Regno di Dio giunga al suo compimento e risplenda in tutta la sua bellezza nella santità e nella gioia. Amen. (Anna Maria Canopi)

Il film La ricerca della felicità prende le mosse dalla storia vera di Chris Gardner, un padre al verde che, prima di diventare ricco, fa di tutto per sbarcare il lunario. In una delle scene più intense del film, il protagonista entra nella stanza dei selezionatori per affrontare un colloquio di lavoro particolarmente impegnativo. Tutto sembra volgere a suo sfavore (si presenta sporco e trasandato perché è appena uscito di prigione), ma grazie alle sue doti innate e alla robusta motivazione, riesce a conquistare tutti. Dando prova di grande dedizione, umiltà e forza di volontà. E di spiccata intelligenza.

Created By
Monica Collini
Appreciate

Credits:

Creato con immagini di mohammad saemian - "untitled image" • Laura Allen - "“The human heart is always drawn by Love” - St Catherine of Siena"