CORSO DI FORMAZIONE 3 L'APPRENDIMENTO DELLA LINGUA ITALIANA COME L2

TERZO INCONTRO

LA LINGUISTICA E IL CONTESTO DI APPRENDIMENTO
  • Primo assioma della comunicazione: "E' impossibile non comunicare" (Paul Watzlawick)
  • La comunicazione secondo Jakobson
  • BICS e CALP (Basic Interpersonal Communication Skills e Cognitive Academic Language Proficiency)
  • i + 1 (Krashen) + E-D-R (Vygotskij)
  • Il filtro affettivo (Krashen)
  • L'ambiente (Vygotskij vs Piaget)
  • Il LAD (Chomsky)
  • Le fasi dell'apprendimento: analitica - ricettiva (Fase silente); analitica produttiva (fase di indagine consapevole e inconsapevole - esempi di interlingua con grammatica corretta: matrimoniare - sposarsi; crociato - crocifisso; produttiva (costruzione, interiorizzazione e interiorizzazione della L2)
METODOLOGIE DI INSEGNAMENTO
APPROCCIO UMANISTICO AFFETTIVO: Rogers - la glottodidattica considera gli studenti nella loro totalità; molto importante il filtro affettivo, già visto, di Krashen. Di qui deriva il:

Metodo induttivo - comunicativo: dal contesto alla formulazione di ipotesi / dalla pratica alla teoria. Dati alcuni elementi essenziali, l'alunno riesce a ricavare da solo le regole necessarie per la grammatica, la sintassi, la formulazione di ipotesi semantiche ecc. Questo avviene, però, sotto la guida dell'insegnante. Una volta interiorizzato il metodo, l'alunno può anche andare avanti a fare ipotesi e previsioni da solo, da riportare sempre all'insegnante. Le tabelle per la regola grammaticale e per la costruzione sintattica, sono, di solito, semistrutturate.

  • Vantaggi= l'alunno impara attraverso: ipotesi / sperimentazioni personali delle proprie ipotesi / costruzione della regola grammaticale e delle logiche sintattiche che regolamentano la costruzione della frase / generalizzazione della regola
  • Svantaggi= è ottimo per la comunicazione (soprattutto orale); si riconosce qualche pecca nella formalizzazione grammaticale, dovuta spesso a errori nella generalizzazione (esempi: matrimonio - ti voglio matrimoniare: verbo impropriamente derivato da un sostantivo, ma esatta applicazione della regola grammaticale: coniugazione all'infinito dopo il verbo modale "volere"; modello - modellessa: sostantivo con trasformazione morfologica impropria; tuttavia è esatta l'applicazione del suffisso femminile)
METODO GRAMMATICAL TRADUTTIVO: dalla teoria alla pratica

E' la vecchia impostazione per l'insegnamento delle lingue comunitarie e per le lingue classiche (attualmente ancora in uso nell'insegnamento di queste ultime): si impara la regola grammaticale e si applica ai vari esercizi e nella pratica

  • Vantaggi = ottima preparazione di base nel campo grammaticale, ottimo utilizzo ed allenamento della memoria
  • Svantaggi = poca preparazione di base nel campo semantico - lessicale (nell'espressione orale, di solito, gli alunni risultano incerti in quanto quasi completamente concentrati sulla correttezza grammaticale anziché sulla fluency)
METODO DEVA: SCUOLE PRIMARIE

Utilizzato nelle scuole primarie, per l'apprendimento della letto - scrittura, a partire dalla fonologia: a ogni fonema si fa corrispondere un grafema; si scompone materialmente la parola e si chiede ai bambini di ricomporla, sulla base dei fonemi che ascoltano. Molto utile anche per l'apprendimento della L2, soprattutto nella prima età scolare

  • Vantaggi= ottimo per l'associazione fonema - grafema (nella lingua italiana, fortunatamente, molte parole si scrivono come si leggono, fatta eccezione per alcuni gruppi grafici come C - CH ecc.)
  • Svantaggi= porta via parecchio tempo in classe
Learning by doing: METODO OPERATIVO - LABORATORIALE: il laboratorio come spazio attrezzato, modo di agire con la realtà, permette di creare qualcosa
  • Laboratorio informatico: esempi: invito ad una festa, risposta ad una mail, blog, ricerche...
  • Laboratorio di cucina: esempi: torte, piatti salati ecc: apprendere il lessico legato ad un preciso settore semantico
  • Laboratorio di arte/ceramica: creare e/o riprodurre qualcosa; esempi: lessico relativo agli ambienti geografici (impressionismo e natura/arte giapponese), lessico relativo al corpo umano (I visi dell'Arcimboldo, L'uomo vitruviano di Leonardo Da Vinci, ritratti, autoritratti ecc); Lessico sui colori
  • Laboratorio di tecnologia: creare plastici, ad. esempio, della scuola (lessico relativo agli ambienti scolastici)
  • Vantaggi= Altamente motivante, soprattutto per gli stili di apprendimento cinestetici. Il laboratorio è creativo e non offre un'unica soluzione, altrimenti si riduce all'applicativo di un algoritmo
  • Svantaggi= La de- strutturazione dell'ambiente di apprendimento può essere vista come uno svantaggio
Learning by doing: TPR (Total Physical Response) di James Asher: io ordino, tu esegui

E' stato ideato dallo psicologo americano James Asher negli anni 60. Oggi è molto utilizzato in tutto il mondo per l'apprendimento della L2, sia con i più piccoli che con gli adulti

  • Vantaggi: nel periodo iniziale dell'apprendimento di una L2, rispetta il periodo silente (l'apprendente è sottoposto a stimoli di "comando", ma non deve necessariamente produrre) e si riesce ad avere un feedback anche da quegli alunni che ancora non parlano la lingua 2; utile per l'apprendimento del lessico; utile per l'apprendimento dell'imperativo, in competenza e delle frasi subordinate (es. "prendi la penna nera che è sul banco di Najwa")
  • Svantaggi: Sbilanciamento tra le attività di ascolto e le attività di lettura; focus lingua orale e poco lingua scritta
LEARNING BY PLAYING (adatto ai più piccoli)

Potenzia il pensiero produttivo e, con l'aiuto di un tutor adulto, potenzia la Zona di Sviluppo Prossimale

  • Vantaggi= i bambini, in situazione di gioco, costruiscono le tappe del proprio apprendimento
  • Svantaggi= potenzialmente adatto per tutti, questo metodo risulta, però, molto più efficace per le prime fasi dello sviluppo del linguaggio; inoltre, il gioco implica in automatico la de - strutturazione dell'ambiente di apprendimento
MODELING

L'insegnante mostra, lo studente imita

  • Vantaggi: possibilità di interazione diretta tra docente - discente
  • Svantaggi: poca creatività dello studente
STILI DI APPRENDIMENTO

"La conoscenza è un processo attivo di costruzione di significati, in cui l'insegnante è un mediatore che aiuta gli studenti ad appropriarsi degli strumenti e del modo di pensare della propria cultura" (paradigma costruttivista, Dewey).

Con questa premessa, è molto complicato staccarsi dalla propria esperienza nella fase dell'apprendimento

VISIVO - ICONICO

Caratterizzato da una forte decodifica visiva. L'alunno apprende attraverso il canale visivo: fortemente consigliato l'uso di immagini colorate e di presentazioni multimediali

Come valorizzarlo?

  • Mappe concettuali (lingua per lo studio)
  • Disegni e immagini (lessico)
  • Grafici
  • Colori nel testo (per diversi concetti)
  • Titoli
  • Parole chiave
VISIVO - VERBALE

Caratterizzato da una forte decodifica scritta. L'alunno apprende attraverso il canale visivo, ma lo stile di apprendimento è fortemente connotato dalla preferenza verso la letto - scrittura

Come valorizzarlo?

  • Istruzioni e spiegazioni scritte
  • Spiegazione scritta accanto a immagini - grafici
  • Riassunti
  • Appunti scritti
  • Elenchi delle cose da ricordare
UDITIVO

Caratterizzato da una forte capacità di astrazione. L'alunno apprende attraverso il canale uditivo. Lo stile di apprendimento è fortemente connotato dalla preferenza verso l'ascolto

Come valorizzarlo?

  • Sintesi vocali
  • Registrazione di lezioni
  • Ascolto di numerosi dialoghi
  • Spiegazioni orali
CINESTETICO

Caratterizzato da una forte preponderanza all'esperienza in campo. L'alunno apprende attraverso il fare.

Come valorizzarlo?

  • Attività laboratoriali
  • Divisione momenti di studio e di pausa
  • Prove ed esperimenti pratici e condivisione degli stessi
  • L'alunno costruisce alla lavagna tabelle per lessico / grammatica
BUONA PARTE DELLA LETTERATURA IN MATERIA DI INSEGNAMENTO DELLE L2 CONSIGLIA L'USO INTEGRATO DEI METODI DI INSEGNAMENTO, PER RISPONDERE AI DIVERSI STILI DI APPRENDIMENTO

ESEMPIO DI AZIONE INTEGRATA: ICONICO + MODELING + METODO TPR

LE COMPETENZE DELL'INSEGNANTE DI ITALIANO L2
  • Conosce l’italiano
  • Conosce il funzionamento dell’italiano sul piano morfosintattico, fonetico e grafemico, lessicale e testuale: non basta essere madrelingua per poter insegnare la propria lingua.
  • Conosce la cultura, il modo di vivere dell’Italia contemporanea e sa proporre questi aspetti in modo adeguato al livello di competenza degli studenti, ai loro interessi e alle loro caratteristiche psicologiche.
  • Sa valutare, adattare ed usare i materiali didattici, sia quelli già disponibili (manuali), sia quelli che può reperire dal vivo, proponendoli in relazione al livello, gusti, interessi, cultura degli studenti con cui si relaziona.
  • Sa creare materiale didattico ad hoc utilizzando materiali provenienti da Internet, giornali e testi di varia natura, finalizzandoli ad un gruppo preciso di studenti.
  • Sa giustificare dal punto di vista didattico le sue scelte: la conoscenza teorica dei metodi e metodologie glottodidattiche lo rende più consapevole delle scelte che operare
  • (fonte: http://www.ditals.com/docenti-di-italiano-a-stranieri/)
L'AUTOVALUTAZIONE

Per l'insegnante di italiano L2: il PEFIL = portfolio europeo per la formazione iniziale degli insegnanti di lingue

Per l'alunno: Il PEL (Portfolio Europeo delle Lingue)

Created By
rita diletta di leo
Appreciate

Credits:

Created with images by br1dotcom - "Love Design 2009 - Opening" • martaposemuckel - "smurfs school teacher" • Pexels - "affection art beautiful" • Pexels - "book dictionary encyclopedia" • hooverine - "lettere pecore" • actors_max - "hsw0056web" • morzaszum - "spot runs start" • DomenicBlair - "magic cube cube puzzle" • pedrosimoes7 - "Imitation" • MonikaP - "school book know" • PublicDomainPictures - "abstract red green" • Kitti.Jakobovits - "characters,words..." • knowingPark - "ear" • Zero_666 - "Movement" • Miguel. (respenda) - "Feliz dia javi." • danxoneil - "Teaching Poetry to Kids @ Hayt School, Chicago" • geralt - "keyboard computer facebook"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.