Loading

SUI TUOI PASSI preghiera SABATO 9 maggio

Questo cerca l'ultimo ch'è nato: sapere da che storia arriva, per poi decidere da che parte andare. È voglia-matta di trovare un volto nel quale sentirsi sicuri quando tutt'intorno è buio: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». La voglia di vedere il Padre all'opera, d'apprendere da lui il mestiere della vita: «Mio padre – disse Luisa al funerale del suo papà – non mi ha mai detto come dovevo vivere. Lui viveva e lasciava che io lo guardassi vivere. Guardandolo, mi sono accorta che stavo diventando una donna. Grazie, papà». (Don Marco Pozza)

Mettiti alla presenza del Signore. Fa' un lento segno di croce. Chiedi allo Spirito la pace interiore e la libertà di cuore per accogliere la Parola che oggi ci viene donata: 'Vieni, luce dei cuori. Vieni, Santo Spirito'.

Leggi con attenzione il brano. Prova a visualizzare la scena, il luogo in cui avviene, i personaggi principali, le parole che si scambiano, il tono delle voci, i gesti. Lascia affiorare il tuo sentire, senza censure, senza giudizi.

Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli: «Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto».

Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: 'Mostraci il Padre'? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che rimane in me, compie le sue opere. Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me. Se non altro, credetelo per le opere stesse.

In verità, in verità io vi dico: chi crede in me, anch'egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste, perché io vado al Padre. E qualunque cosa chiederete nel mio nome, la farò, perché il Padre sia glorificato nel Figlio. Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò.

Interroga il testo cercando di coglierne il messaggio essenziale (cosa rivela di Dio, dell'uomo, del mondo, dei valori fondamentali). Colto il messaggio applicalo alla tua vita. Che cosa ti dice il testo? Dialoga con il Signore confidando quel che ti è sorto nel cuore. Se ti sono d'aiuto, utilizza gli spunti per meditare il brano.

Nell'accostare il Vangelo di oggi ci soffermiamo su due frasi pronunciate da Gesù: «Chi crede in me, anch'egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste, perchè io vado al Padre» e «Qualunque cosa chiederete nel mio nome, la farò».

Non non siamo più grandi di Gesù Cristo ma se abbiamo fede in Lui e coltiviamo l'intimità con Lui tutto ci diventa possibile perché in noi agiscono il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo e attraverso di noi compiono le loro opere, ci aprono davanti orizzonti inaspettati, strade sconosciute dove tutto diventa possibile e questo tutti i giorni e per il tempo della nostra vita. Se credessimo quante cose meravigliose succederebbero nella nostra vita e in quella degli altri.

Con la fede in Gesù Risorto la nostra preghiera diventa potente è può compiere miracoli sempre che il tutto rientri nei piani di Dio e corrisponda al nostro vero bene. Per questo Egli dice «Se mi chiederete qualcosa nel mio nome, la farò».

Prega con la parole che Gesù ci ha insegnato

Padre nostro...

...e rivolgiti a Maria con questa preghiera.

Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio: non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, e liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.

Quante volte ci troviamo d’accordo con luoghi comuni come 'mi servirebbe una giornata di 48 ore'. Non è questo che ci serve. La vera saggezza sta nell’accettare che il tempo non si può estendere.

José Tolentino Mendonça con la sapienza del poeta e la profondità dell’uomo di fede, ci accompagna in un intenso itinerario per riappropriarci del nostro tempo, delle nostre emozioni e scelte. Perché l’arte di vivere è l’unico compito che non si finisce di imparare.

Durante il giorno, cammina con leggerezza, siedi con leggerezza.

Sorridi più spesso guardando in alto, come se sorridessi al cielo. (Swami Kriyananda)

Credits:

Creato con immagini di Jeremy Bishop - "View of the barrel wave" • Edward Cisneros - "Dad & SI" • Sponchia - "feather ease slightly"