presentazione di scienze Protisti e funghi

IL REGNO DEI PROTISTI

Il regno dei protisti comprende gruppi di organismi eucarioti estremamente diversi tra loro; in questo regno si trovano infatti individui eterotrofi, autotrofi fotosintetici e alcuni organismi particolari che possono essere sia eterotrofi sia fotosintetici.La maggior parte dei protisti è unicellulare, ma non si può dire che siano organismi semplici. Tra i protisti, ogni cellula è un piccolo organismo autosufficiente, dato che è capace di soddisfare tutte le necessità vitali quanto una qualsiasi pianto o animale pluricellulare. I protisti vengono divisi in tre grandi gruppi: i protozoi, i funghi mucillaginosi e le muffe d'acqua, ed infine le alghe.

I PROTOZOI SONO ORGANISMI ESTREMAMENTE SEMPLICI

I protozoi costituiscono un insieme molto vario di organismi, ma la maggior parte di essi è eterotrofa unicellulare. Di solito i protozoi si riproducono per via asessuata, tramite una semplice divisione cellulare; molti hanno anche un ciclo sessuato, che consente tra i due individui lo scambio di materiale genetico. la classificazione dei protozoi è diventata via via sempre più complicata; possiamo tuttavia considerare solo i phyla principali: tre di essi( Mastigophora, Sarcodina e Ciliophora)comprendono forme sia a vita libera che parassite e si distinguono sulla base del loro tipo di locomozione, mentre altri due phyla sono esclusivamente parassiti. I mastigofori sono caratterizzati dalla presenza di flagelli, filamenti esterni che permettono alle cellule di muoversi nell'acqua. I sarcodini comprendono le amebe e altri gruppi di organismi ameboidi. Un gruppo di sarcodini, quello dei foraminiferi, è caratterizzato dalla presenza di un guscio calcareo. Anche i radiolari, che possiedono un guscio siliceo, sono sarcodini e fanno parte dello zooplancton. I ciliaci sono caratterizzati dalla presenza di ciglia, filamneti esterni simili alle ciglia; un esempio di ciliato è Paramecium. Gli opalinidi e sporozoi sono tutti parassiti. Gli opalinidi si muovono per mezzo di ciglia e sono stati ritrovati nel canale digerente di rane e rospi. Gli sporozoi sono caratterizzati dall'assenza di ciglia o flagelli e da cicli vitali.

I FUNGHI MUCILLAGINOSI E LE MUFFE D'ACQUA

I funghi mucillaginosi sono un gruppo di strani organismi; questi funghi in genere vivono sul legno marcescente nutrendosi di batteri, lieviti e varie particelle. i funghi mucillaginosi si riproducono per mezzo di spore, cellule che vengono prodotte all'interno di strutture dette sporangi. Gli sporangi spesso sono sollevati da terra per facilitare la dispersione delle spore tramite il vento. Le muffe d'acqua comprendono migliaia di specie e assomigliano ai funghi per quanto riguarda le caratteristiche strutturali di base. Gran parte delle muffe è saprofita e vive sui resti di organismi morti, mentre altre forme ,invece, sono parassite.

LE ALGHE

Le alghe sono piante acquatiche. Possono essere unicellulari (aggregate in colonie) o pluricellulari, il cui corpo è formato da tessuti indifferenziati.Le alghe pluricellulari hanno tuttavia sviluppato dei rizoidi, con i quali si attaccano al substrato.Le alghe sono le prime piante comparse sulla Terra: le alghe pluricellulari derivano probabilmente da protisti unicellulari autotrofi che non si sono divisi completamente, dando origine a forme filamentose, dapprima semplici, poi ramificate e laminari. Tutte le alghe sono importanti produttori primari degli ambienti acquatici; alcune sono utilizzate anche dall'uomo per diversi scopi.Le alghe si riproducono agamicamente, cioè in modo asessuato, per scissione o mediante spore, e sessualmente, con alternanza di generazioni in cui predomina la fase gametofitica. Le alghe sono classificate secondo il tipo di clorofilla e i pigmenti (xantofille) accessori presenti, che permettono loro di vivere a diverse profondità, dove vi è una differente penetrazione della luce. Le alghe si distinguono in tre divisioni principali: le alghe rosse, le alghe brune e le alghe verdi. Le alghe rosse, o rodofite, contengono, oltre alla clorofilla, la ficoeritrina, un pigmento che ne maschera il colore verde (conferendo a esse colorazioni dal rosso vivo al nero) e che permette di assorbire le radiazioni luminose verdi-azzurre che penetrano a profondità maggiore. Sono considerate le più primitive per la presenza di pigmenti accessori simili a quelli dei cianobatteri e per la struttura semplice della membrana fotosintetica. Nelle alghe brune, o feofite, oltre alla clorofilla è presente il pigmento fucoxantina, che ne determina le particolari colorazioni giallo-brune. Le alghe verdi, o clorofite, comprendono forme unicellulari flagellate o coccoidi (rotondeggianti e prive di flagelli), isolate o riunite in colonie, che potrebbero aver dato origine alle forme pluricellulari. Contengono, accanto alla clorofilla, diverse xantofille che non ne mascherano tuttavia il colore verde. Sono considerate le più evolute per il tipo di cloroplasti e di materiale di riserva (amido), simili a quelli delle piante superiori.

I FUNGHI

i funghi sono un gruppo di organismi cosi diversi da tutti gli altri esseri viventi da venire collocati in un regno separato. Alcuni funghi, come i lieviti, sono unicellulari; ma la maggior parte della specie è costituita da organismi pluricellulari, costituiti da masse di filamenti. Un filamento fungino è detto ifa e le numerose ife che compongono un organismo, chiamate nel loro complesso micelio, hanno la funzione di asorbire sostanze nutritive dal terreno. Il micelio vive sottoterra, ma la maggior parte forma periodicamente una struttura che fuori esce dal terreno; tale struttura è costituita da ife strettamente ammassate, specializzate nella riproduzione. le pareti delle ife contengono chitina. Tutti i funghi sono organismi eterotrofi che si procurano il cibo dall'ambiente circostante. Ma i funghi, come i batteri, svolgono un'importante funzione ecologica: sono i principali decompositori delle molecole.

LA CLASSIFICAZIONE DEI FUNGHI

La classificazione dei funghi ha subito diversi cambiamenti; dal punto di vista filogenetico si ritiene che dopo una prima separazione dalle muffe d'acqua, la linea evolutiva dei funghi abbia subito ulteriori separazioni ; prima con il distacco del phylum Zygomycota che include la classe degli zigomiceti, e in seguito con il distacco tra i phyla Ascomycota e Basidiomycota.

FUNGHI E SIMBIOSI

La simbiosi è un'associazione stretta e a lungo termine tra organismi di specie diversa. Alcune relazioni sono di tipo parassitario: una specie, il parassita, trae vantaggio dall'associazione, mentre l'altra, l'ospite, ne rimane danneggiata. Molti funghi sono parassiti, ma ve ne sono altri coinvolti in relazioni simbiotiche che sono di reciproco vantaggio per entrambi gli organismi, come i licheni e le micorrize. Un lichene è la combinazione di uno specifico fungo con un'alga verde o un cianobatterio; il prodotto di tale associazione però è molto diverso sia dall'organismo fotosintetico sia dal fungo presi separatamente. I licheni sono molto diffusi in natura; queste forme di vita non richiedono nessuna fonte esterna di cibo e possono vivere a un fortissimo essiccamento. Le micorrize sono associazioni simbiotiche tra funghi e dradici di piante complessee svolgono un ruolo importante per la crescita delle piante.

Created By
SARA PARENTE
Appreciate

Credits:

Created with images by Pok_Rie - "wave water ocean" • euthman - "Amebic colitis (PAS)" • torremountain - "funghi macro 11"

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.