Loading

La letteratura nel WRW "Parole che aiutano a vivere meglio" (Tzvetan Todorov)

L'OPERA LETTERARIA PRODUCE UN TURBAMENTO DEI SENSI, METTE IN MOTO IL NOSTRO APPARATO D'INTERPRETAZIONE SIMBOLICA, RISVEGLIA LE NOSTRE CAPACITÁ DI ASSOCIAZIONE E PROVOCA UN MOVIMENTO LE CUI ONDE D'URTO PROSEGUONO A LUNGO DOPO L'IMPATTO INIZIALE (TZVETAN tODOROV)
e' letterario "un testo che mira ad innescare e a guidare una ricerca di significati all'interno di uno spettro di significati possibili" (jerome bruner)

Le due citazioni con cui si apre questo breve intervento ci fanno capire quanto l'oggetto che maneggiamo quotidianamente con i nostri ragazzi, la LETTERATURA, sia potente come strumento didattico:

  • si presenta a noi come un terremoto, capace di scuotere nel profondo le nostre fondamenta, le nostre presunte certezze, le nostre inevitabili incertezze;
  • è un eterno generatore di significati che attendono di essere svelati ed enunciati

E' proprio questa la sua specificità, unica ma difficile da maneggiare. Quella che Todorov definisce "una comunicazione inesauribile".

Spetta a noi insegnanti questa spericolata SFIDA : condurre i nostri studenti ad abbeverarsi a quella fonte inesauribile di significato , che non appassisce nonostante la polvere dei secoli, "questa fragile eredità, queste parole che aiutano a vivere meglio" (Todorov, La letteratura in pericolo)

"Un sistema educativo deve aiutare chi cresce in una cultura a trovare un'identità al suo interno[...] Solo la narrazione consente di costruirsi un'identità e di trovare un posto nella propria cultura. Le scuole devono coltivare la capacità narrativa, svilupparla, smettere di darla per scontata "

JEROME BRUNER

LA LETTERATURA , che Todorov definisce "pensiero e conoscenza del mondo psichico e sociale in cui viviamo", servirà allora agli alunni per:

sviluppare competenze sociali

L'esposizione alla simulazione dei comportamenti e dei pensieri altrui espressi nei testi letterari aumenta la nostra capacità di comprendere le altre persone , di entrare con loro in un rapporto di empatia

"Essendo oggetto della letteratura la stessa condizione umana, chi la legge e la comprende non diventerà un esperto di analisi letteraria, ma un conoscitore dell'essere umano.[...]E allora quale migliore preparazione per tutte le professioni basate sui rapporti umani?"

tzvetan todorov , cit.

costruire e ricostruire la propria identitÁ

L'immersione nel testo letterario implica una ricapitolazione degli aspetti più importanti della propria personalità, rivisti ed esaminati grazie al confronto con le vicende e le vite incontrate, intercettate nelle narrazioni. (MARIA GRAZIA LEVORATO, riportata da SIMONE GIUSTI in Insegnare con la letteratura )

" Il lettore comune, continuando a cercare nelle opere che legge come dare un senso alla propria vita, ha ragione rispetto a insegnanti, critici e scrittori quando gli dicono che letteratura parla solo di sè[...]Se non avesse ragione la letteratura sarebbe condannata a scomparire nel giro di breve tempo.

Tzvetan todorov, cit.

sviluppare una personale visione del mondo

Il nostro entrare ed uscire dalle vite altrui fa sì che il nostro cervello si modifichi acquisendo esperienza e conoscenza di comportamenti, emozioni, situazioni nuove: "ciò mette alla prova i sistemi di credenze che danno senso alla realtà" (Maria Grazia Levorato, cit.)

"Dall'epoca dell'Illuminismo pensiamo che la vocazione dell'essere umano esiga da lui che impari a pensare autonomamente, invece di accontentarsi delle visioni del mondo già pronte che trova guardandosi intorno. Ma come riuscire nell'intento? [...] I libri di cui s'impossessa [l'adolescente], in compenso, potrebbero aiutarlo ad abbandonare le false ovvietà e ad aprire la mente "

tzvetan todorov , cit.

COMINCIARE A COSTRUIRE IL PROPRIO FUTURO

"In realtà le narrazioni ci abitano in misura molto maggiore di quanto crediamo (senza che ne abbiamo coscienza) e , vista la quantità di narrazioni disponibili, un compito fondamentale diventa la capacità di usarle, di modificarle, conoscerle, di costruirle in modo plurale, per comprendere noi stessi e gli altri, per immaginare il futuro che vogliamo ed iniziare a costruirlo" (FEDERICO BATINI parla di orientamento narrativo)

Todorov riassume tutto ciò che abbiamo detto finora così:

la conoscenza della letteratura non e' fine a se stessa, ma rappresenta una delle vie maestre che conducono alla realizzazione di ciascuno (tzvetan todorov ,cit.)

SE COSI' STANNO LE COSE IL DOCENTE ACQUISTA UN RUOLO DETERMINANTE, PERCHÉ:

  1. E' colui che sceglie i testi da condividere con gli alunni: detiene quindi la grande responsabilità della SCELTA. Ed a lui spetta anche la responsabilità di "sviluppare le competenze che possono consentire un utilizzo autonomo e consapevole" di tali storie da parte degli alunni. (SIMONE GIUSTI, Insegnare con la letteratura pag. 28)
  2. Svolge un ruolo che Simone Giusti definisce come "interlocutore affidabile che mette in comune delle storie senza aspettarsi un preciso ritorno ma manifestando interesse alla relazione con gli alunni" (Insegnare con la letteratura pag. 49). E' la qualità di tale relazione che determina la qualità degli scambi e delle condivisioni di interpretazioni e di sensi.
  3. Per concludere è colui che media, favorisce le condivisioni ed interpretazioni, tenendo presente che, come sostiene ancora Giusti, "non è colui che ha l'accesso ai veri significati bensì un interlocutore in grado di stimolare le narrazioni ed il loro ascolto" Un regista , mi verrebbe da dire, delle narrazioni che scaturiscono dall'incontro con il testo letterario. (Insegnare con la letteratura, pag. 50)
il professore ha un compito molto difficile. interiorizzare ciÓ che ha appreso all'universitÁ ma, piuttosto che trasmetterlo agli allievi, ridurlo alla condizione di strumento invisibile.
tzvetan todorov, cit.

E lo studente- lettore acquista un nuovo statuto

"Sta di fatto che secondo Novalis <<il vero lettore deve essere l'autore ampliato>>.[...]Sincronizzandosi attivamente con l'energia della parola che lo interpella, sulla traccia o sul confine dell'alterità, il lettore ne realizza il disegno di senso traducendolo nell'originalità inalienabile del proprio presente" (EZIO RAIMONDI, Un'etica del lettore pag. 23)

La TEORIA TRANSAZIONALE di Louise Rosenblatt (1978) , citata da Frank Serafini in Around the reading workshop in 180 days, sostiene esattamente quanto sopra esposto:

  • il lettore COSTRUISCE i suoi significati nella sua relazione con un testo, NON SCOPRE i significati che risiedono semplicemente in quel testo
  • i lettori GENERANO, NEGOZIANO e RIVEDONO le loro interpretazioni all'interno di una comunità di altri lettori
  • al centro del processo di costruzione di sensi stanno il TESTO ed il LETTORE, abbracciati in un binomio inscindibile.

Tutto questo noi stiamo provando ad applicarlo nelle nostre classi : insegniamo agli studenti a confrontarsi con i testi della nostra tradizione letteraria come lettori in cerca di senso, di risposte, da costruire attraverso un'interazione ed uno scambio

la nostra classe diventa cosÍ

  1. Una comunità di lettori che si interrogano e condividono interpretazioni dei testi e delle storie che sono stati "donati" loro dall'insegnante ;
  2. Una comunità che condivide anche il lungo processo che conduce a tali interpretazioni: come dice Serafini "when we read we are in a continual process of making meaning with a a text" . Serafini preferisce parlare di COMPRENDERE, verbo, invece di COMPRENSIONE, nome;
  3. Una comunità di interpreti in quanto co-autori di sensi: "Perciò per Bachtin la comprensione equivale a una << co-creazione>> e a volte anche una <<lotta>>, con un'attitudine acuita a sperimentare nella parola altrui la propria energia di raffronto e di invenzione" (EZIO RAIMONDI, Un'etica del lettore pag. 38)
  4. Una comunità in cui l'insegnate assume il delicato compito di supportare, alimentare e sostenere la capacità dei lettori di generare, organizzare, negoziare e rivedere significati nel confronto con la comunità di cui fanno parte.

TUTTI CAPISALDI IMPRESCINDIBILI DEL WRITING AND READING WORKSHOP

QUALI STRUMENTI UTILIZZIAMO A QUESTO SCOPO NELLA NOSTRA CLASSE LABORATORIO ?

Sono strumenti che consentono di avvicinarsi al testo andando a scavare in profondità (close reading) e che quindi presuppongono un tempo rilassato ad essi dedicato (slow reading)

  • Thinking/Talking, ovvero il pensare ad alta voce : durante la lettura ad alta voce di un testo letterario è importante avere spazio in cui insegnante e studenti condividano le loro "idee in costruzione" su ciò che stanno leggendo. E' lo spazio della condivisione dei pensieri che stanno emergendo e stanno cercando una sintesi, una formulazione compiuta, che scaturirà dal confronto.
  • Turn and Talk, ovvero voltati e parla: invitare gli studenti a discutere con un compagno di quanto appena letto, per attivare il processo di costruzione di significato.
  • Quickwrite, ovvero lampi di scrittura (Silvia Pognante): spunti di riflessione sul testo letto introdotti dall'insegnante, che prevedono risposte brevi sul taccuino del lettore da condividere poi nella comunità di lettori;
  • Tabella IMPRESSIONI, CONNESSIONI, DOMANDE di Frank Serafini
di Loretta De Martin

che consente agli studenti di riflettere in profondità creando CONNESSIONI con la propria vita, con altri testi e con temi di attualità

  • Riscritture : manipolare il testo letterario assumendo diversi punti di vista consente l'ampliamento dei suoi significati e lo svelamento dei sottaciuti

Il TACCUINO DEL LETTORE diventa strumento prezioso, forziere in cui custodire le tracce di una riflessione che si viene costruendo.

In esso gli studenti:

riflettono sui testi che si leggono in classe;

annotano tecniche utilizzate dagli autori del passato da sperimentare nella scrittura;

si pongono domande sui testi condivisi in classe;

notano connessioni fra libri diversi e fra i libri e la vita;

scrivono i quick writes proposti dall'insegnante su un testo letto.

Quelle che seguono sono , nell'ottica che abbiamo tracciato, alcune proposte di approccio ai testi letterari a metà strada tra Reading e Writing che stiamo sperimentando nelle nostre classi.

cosa e come?

  1. Incontro con l'autore : attività di ricerca sulla personalità di Dante Alighieri preliminare alla lettura dell'opera (prof.sse Jenny Poletti Riz, Daniela Pellacani e Elisa Turrini)
  2. Immersione nell'opera, sullo stile del Reading Workshop: lettura quanto più diffusa possibile di un poema epico, utilizzando non solo il testo in versi, ma anche le tante riscritture di qualità, che potete trovare a questo link . Si propongono molte attività di riscrittura e quickwrite (come questi) durante la lettura e l'attività conclusiva Ritratto epico multigenere (prof.sse Jenny Poletti Riz, Daniela Pellacani e Elisa Turrini)
  3. Immersione nel mondo del mito adottando le strategie di lettura del reading workshop (prof.ssa Agnese Pianigiani)
  4. Unità didattica #SaràCosì : Percorso tematico interdisciplinare di ricerca e riflessione sull'aldilà (Prof.ssa Sabina Minuto)
  1. Letteratura e orientamento : percorso della prof.ssa De Martin
  2. Percorso tematico: "A caccia d'amore", tra produzione poetica contemporanea e due/trecentesca. Percorso mirato all'approfondimento lessicale , nell'ottica della destrutturazione di cliché e stereotipi (prof.ssa Anna Bandini)
  3. Percorso tematico "L'eterno sguardo dell'uomo all'eternità": confronto sulla tematica partendo dall'incontro con testi di vario genere di autori contemporanei e medievali (Prof.ssa Silvia Pognante)
  1. Incontro con autore: immersione nella vita e nell'opera di Dino Buzzati attraverso l'analisi di varie fonti.(Prof.ssa Linda Cavadini)
  2. Percorso di reading di alcune novelle di Verga e di Boccaccio: si applicano varie strategie per portare gli alunni a riflettere sul loro vissuto partendo dai valori incontrati nei testi (prof.ssa Maria Aprosio)
my role as a teacher of literature, or literary docent, is to help children develop their theoretical tools to interpret literature for themselves, and to help them come to more sophisticated interpretations by applying various lenses, without destroying the joy of reading (frank serafini, cit.)
dimostriamo una certa mancanza d'umiltÁ quando insegniamo le nostre teorie riguardo alle opere, piuttosto che le opere stesse. noi -esperti, critici letterari, professori- la maggior parte delle volte non siamo altro che nani sulle spalle di giganti (tzvetan todorov, cit.)

per riassumere

  1. SCELTA: di testi, di temi, di tempi da parte del docente; di SENSI, interpretazioni da parte della comunità di lettori
  2. SPERIMENTAZIONE nella classe LABORATORIO : apprendimento significativo sta nella costruzione,nel tempo impiegato sull'oggetto letterario
  3. CONDIVISIONE: è nel dialogo e nel confronto sui sensi del testo che la letteratura prende di nuovo vita e che sprigiona il suo potenziale di linfa vitale.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

Bibliografia:

  • Nancie Atwell, In the middle, third edition
  • Aidan Chambers, Il lettore infinito
  • Simone Giusti, Insegnare con la letteratura
  • Jenny Poletti Riz, Scrittori si diventa
  • Ezio Raimondi, Un'etica del lettore
  • Frank Serafini, Around the reading workshop in 180 days
  • Tzvetan Todorov , La letteratura in pericolo

Si ringraziano tutte le colleghe IWT per la condivisione di idee e materiale. In particolare Jenny Poletti Riz, Daniela Pellacani, Elisa Turrini, Elisa Golinelli, Sabina Minuto, Loretta De Martin, Silvia Pognante, Agnese Pianigiani, Maria Aprosio, Linda Cavadini, Alice Cabrelle, Sara Faroni, Simona Martini

Created By
Anna Bandini
Appreciate

Credits:

Created with images by _ HealthyMond - "simply books." • lifeisgood - "iceberg blue fjord" • Joshua Earle - "Miami Beach" • Chris Charles - "Violet-Tailed Sylph" • Alex - "monochrome yin yang coffee" • blabla5 - "cairn beach stone turrets" • Naina_94 - "The world" • MichaelGaida - "architecture modern building" • Jorge Reyna - "UTS Science Building" • geralt - "thumb feedback confirming" • monicore - "kitchen equipment tools" • zappowbang - "circle" • fredpanassac - "Paris: les montres d'Arman, à St Lazare" • Bru-nO - "flower thank you flowers flora birthday greeting"

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.