Piero della Francesca Il pittore dell'armonia ideale

Piero della Francesca, vissuto nel 15° secolo, con la sua pittura limpida e rigorosa rivela una conoscenza profonda delle regole matematiche e prospettiche che sono alla base della costruzione di un universo ideale.

Toscano di nascita (nacque a Borgo San Sepolcro, vicino ad Arezzo, nel 1406 o 1412) e di formazione, Piero della Francesca ha lavorato prevalentemente nelle corti delle città-Stato dell’Italia centrale, come Urbino e Rimini. Giovanissimo, Piero soggiorna a Firenze e osserva con attenzione lo stile austero del Beato Angelico e soprattutto di Masaccio, nonché il rigoroso razionalismo architettonico di Filippo Brunelleschi.

Tra le prime opere che il pittore ha prodotto per la sua città natale, Borgo San Sepolcro, vi è il polittico della Misericordia, smembrato e oggi ricomposto. La scena centrale ha un’impostazione tradizionale: la Madonna, di dimensioni notevolmente maggiori rispetto ai fedeli, col mantello protegge i membri della Confraternita di Borgo inginocchiati attorno a lei.

È, però, nel Battesimo di Cristo, eseguito nel 1459 circa, che lo stile figurativo di Piero emerge appieno. Qui il pittore instaura tra figure e paesaggio un rapporto basato sul controllo di ogni elemento naturalistico, come l’anatomia appena accennata delle figure, in forme sintetiche che rivelano la loro radice geometrica e sulle relazioni di equilibrio tra figure e spazio.

Terminati gli affreschi di Arezzo, Piero si lega alla corte brillante e raffinata di Federico da Montefeltro a Urbino. Qui entra in contatto con Luca Pacioli e diventa un trattatista di matematica e prospettiva. Per i Montefeltro dipinge la Flagellazione, che è una perfetta dimostrazione delle leggi matematiche della prospettiva.

Alla stessa epoca risalgono anche i ritratti del duca e di sua moglie

Dal quadro alla storia

Made with Adobe Slate

Make your words and images move.

Get Slate

Report Abuse

If you feel that this video content violates the Adobe Terms of Use, you may report this content by filling out this quick form.

To report a Copyright Violation, please follow Section 17 in the Terms of Use.